Nuova BMW Serie 1 2024: Anticipazioni Rendering

La BMW Serie 1 è destinata a riprendersi le quote di mercato della Mercedes Classe A e si appresta a ridisegnare sia la carrozzeria che gli interni, includendo un grande schermo multimediale con due schermi.
Il 2023 vedrà il restyling del modello d’ingresso alla gamma del costruttore bavarese, quattro anni dopo il suo lancio.

La BMW Serie 1 è successo nonostante la scomparsa del 6 cilindri e della trazione posteriore di questa terza generazione. La compatta ha semplicemente copiato la strategia dell’Audi A3 e della Mercedes Classe A (4 cilindri e trazione solo anteriore), ad eccezione dell’Audi RS3, ancora fedele a un 5 cilindri.
La BMW Serie 1 restyling armonizzerà il suo stile con il resto del listino di Monaco, che negli ultimi tempi è stato piuttosto “esagerato”. Di conseguenza, la griglia anteriore sarà di dimensioni maggiori per lambire la targa, ma con proporzioni più ragionevoli del solito. D’altra parte, il suo look sarà perfezionato per fare spazio a prese d’aria laterali più evidenti su entrambi i lati del paraurti anteriore. Questo ringiovanimento sarà accompagnato da una riprogettazione dei cerchi, così come i fari posteriori modernizzeranno la loro firma luminosa.
È nell’abitacolo che i clienti abituali della BMW Serie 1 percepiranno i cambiamenti più radicali, dato che, come la sorella maggiore Serie 3, riceverà un grande pannello digitale di ispirazione Mercedes, con due schermi in fila. Questi ingenti investimenti costringeranno l’azienda a rivedere l’intera plancia, sulla falsariga delle recenti Serie 2 Active Tourer e X1, basate sulla stessa piattaforma. Questi rendering di Auto-moto.com ci permettono di dare uno sguardo dettagliato al design definitivo del modello.

MOTORI E DATI TECNICI

Per quanto riguarda i motori, si dice che le unità a 3 cilindri saranno ottimizzate, in particolare per quanto riguarda l’iniezione di carburante, mentre le unità a 4 cilindri saranno convertite in un ibrido leggero a 48V. Non si sa se verranno introdotte versioni ibride ricaricabili, già disponibili da tempo sulla Serie 2 Active Tourer e sulla X1. Le dimensioni delle batterie potrebbero essere un problema, viste le dimensioni ridotte della Serie 1. È una scusa difficile da sentire quando si sa che la A3 e la Classe A dispongono di questa tecnologia da molto tempo, così come la maggior parte degli attori generalisti del segmento (Peugeot 308, Renault Mégane).

A livello sportivo, la 128 ti e la M135i xDrive, rispettivamente da 265 e 306 CV, potrebbero subire un leggero trattamento vitaminico. Ma la nuova Serie 1 potrebbe finalmente incrociare le spade con l’Audi RS3 (450 CV) e la Mercedes-AMG A 45 S (421 CV), dato che le foto spia hanno avvistato dei recenti prototipi camuffati con quattro terminali di scarico. Purtroppo, la sua struttura non le consente di utilizzare un motore a 6 cilindri, a differenza della recente Serie 2 Coupé, che ha deciso di adottare un telaio accorciato della Serie 3.
Il restyling della BMW Serie 1 dovrebbe essere svelato nel corso dell’anno. Il modello base sarà leggermente più costoso, a partire da circa 31.000 euro.