Addio Audi A1 e Q2: niente nuova generazione

Il CEO di Audi, Markus Duesmann, ha confermato che sia la A1 che la Q2 non riceveranno nuove generazioni. Visto che il marchio si sta concentrando su segmenti più grandi e premium i modelli meno redditizi lasceranno la gamma. Questo significa che dopo la fine degli attuali cicli di vita dell’Audi A1 e della Q2, i modelli di accesso alla gamma Audi saranno A3 e Q3.
La notizia è stata condivisa dal CEO di Audi durante un’intervista con il giornale tedesco Handelsblatt: “Abbiamo deciso di non costruire più la A1, e non ci sarà nemmeno un modello successore della Q2. Abbiamo anche riallineato Audi come marchio premium. Limiteremo la nostra gamma di modelli in basso e la espanderemo in alto”.

AUDI PUNTA SOLO SULLE ELETTRICHE

L’Audi Q2 è arrivata nel 2016 come il più piccolo SUV del marchio, condividendo la piattaforma MQB con la VW T-Roc e la Skoda Kamiq. Nel 2018, Audi ha ampliato la gamma con l’aggiunta dell’ammiraglia ad alte prestazioni SQ2 e del più lungo Q2L per la Cina, che ha anche previsto una versione completamente elettrica chiamata Q2L e-tron. Il SUV ha ricevuto un restyling di metà carriera nel 2020, che le permetterà di restare ancora per qualche anno prima di essere eliminato dalla gamma. Lo stesso vale per l’Audi A1 di seconda generazione che ha debuttato nel 2018 e potrebbe ottenere un restyling prima di uscire definitivamente di scena.
La decisione di non andare avanti con Audi A1 e Q2 permette ad Audi di reindirizzare i fondi allo sviluppo di modelli elettrici più grandi con margini di profitto più elevati, come la prossima Q6 e-tron. In termini di modelli più piccoli, c’è la possibilità di una versione di serie del concept Al:ME del 2019 che potrebbe diventare un successore della defunta Audi A2 anche se nulla è ancora ufficiale.