HomeanteprimeOpel Astra OPC 2021, Anticipazioni motore ibrido e Rendering

Opel Astra OPC 2021, Anticipazioni motore ibrido e Rendering

Il Gruppo VW ha recentemente aggiornato Audi A3, Volkswagen Golf e Seat Leon per il 2020. Il 2021 sarà l’anno in cui verrà lanciata la nuovissima Peugeot 308, che per la prima volta in assoluto sarà meccanicamente collegata alla Opel Astra.

L’Astra passerà alla piattaforma EMP2 del Gruppo PSA in seguito a un annuncio ufficiale fatto nel giugno dello scorso anno. Secondo Autocar la due volumi a cinque porte, che sarà ancora una volta prodotta in Germania a Rüsselsheim. Il vicepresidente del design di Opel ha dichiarato alla pubblicazione britannica che l’Astra rinnovata sarà audace quanto la Mokka 2021.

Oltre al design rinnovato ci si aspetta una versione ad alte prestazioni firmata Opc. Il modello avrà la trazione integrale e una potenza combinata di 300 CV e 450 Newton-metri di coppia. Il motore sarà quindi lo stesso montato sul crossover Grandland X PHEV che gli consente di coprire lo scatto 0-100 km/h in 6,5 secondi e raggiungere una velocità massima di 219 km/h.

Se l’Astra OPC erediterà il motore della Grandland X Plug-In Hybrid avrà quindi un benzina turbo da 1,6 litri, due motori elettrici, ed eventualmente lo stesso cambio automatico a otto velocità. Il crossover adotta una batteria da 13,2 kWh che gli consente di percorrere 50 chilometri in modalità 100% elettrica. Nel caso dell’Astra il peso inferiore e la migliore aerodinamica della due volumi potrebbero garantirle qualche chilometro di più.

Non è chiaro quando e se la nuova Opel Astra avrà una versione OPC. Immaginiamo che Opel aspetterà un po’ prima di introdurla al vertice della sua gamma prodotto. Sempre nel gruppo PSA, ci aspettiamo una Peugeot 308 PSE (ibrida alla spina) chiamata a sostituire la sportiva GTi.

spot_img

ULTIMI POST