La Toyota Mirai è la prima Papamobile ad Idrogeno

Papa Francesco ha da poco ricevuto una Toyota Mirai appositamente modificata. La vettura ad idrogeno gli è stata consegnata dalla Conferenza episcopale cattolica del Giappone (CBCJ).

L’auto è una delle 2 Toyota Mirai che sono state appositamente realizzate dalla casa automobilistica giapponese e donati alla CBCJ per le esigenze del Papa durante la visita papale in Giappone nel novembre dello scorso anno.

La papamobile a idrogeno misura 5,1 metri di lunghezza e 2,7 metri di altezza (compreso il tetto speciale), permettendo al Papa di stare in piedi ed essere visibile alla gente.

La cerimonia di consegna si è svolta presso la residenza del Papa nella Città del Vaticano, con il Senior Vice President di Toyota Motor Europe Miguel Fonseca e l’amministratore delegato di Toyota Motor Italia Mauro Caruccio in rappresentanza della casa automobilistica giapponese. Erano presenti anche il Rev. Padre Domenico Makoto Wada in rappresentanza della CBCJ e Seiji Okada, Ambasciatore del Giappone presso la Santa Sede.

La papamobile Toyota Mirai si basa sull’attuale generazione del veicolo giapponese a celle di combustibile a idrogeno, che offre circa 500 km di autonomia emettendo solo acqua.

Nel corso degli anni, la flotta papale è stata arricchita da diversi veicoli costruiti appositamente, che vanno dalla Fiat Panda originale alla Mercedes Classe G passando per Lamborghini e Dacia. Detto questo, la Mirai è senza dubbio la Papamobile più ecologica che sia mai stata costruita e sosterrà l’impegno di Papa Francesco sulle questioni ambientali globali.