HomeanteprimeNuova Suzuki Jimny clamoroso ritorno da Veicolo Commerciale

Nuova Suzuki Jimny clamoroso ritorno da Veicolo Commerciale

A luglio, la Suzuki Jimny è stata ritirata dal mercato europeo. Il motivo è stato il fatto che il piccolo 4×4 ha fatto schizzare la media delle emissioni di CO2 della gamma del marchio.

Suzuki ha trovato una soluzione, ma questa comporta alcuni sacrifici. La Jimny di quarta generazione è ora di nuovo in vendita in Europa, ma come veicolo commerciale leggero. Secondo Autocar, omologando la Jimny come veicolo commerciale leggero questo è soggetto a un target medio di emissioni meno severo (147 g/km contro i 95 g/km delle autovetture), che aiuterà la casa automobilistica ad evitare le pesantissime multe dell’Unione Europea.

Quindi, cosa è cambiato? Niente a livello meccanico, quindi la Suzuki Jimny continua ad avere il motore 1.5 benzina aspirato con da CV/130 Nm, abbinato a un manuale a cinque marce.

Le modifiche sono tutte all’interno, dove i due sedili posteriori sono stati rimossi, rendendo la Jimny una biposto. Ora, c’è un’area di carico piatta con 863 litri di spazio, 33 litri in più di prima. Un divisorio di sicurezza impedisce al carico di entrare nell’abitacolo.

Le dotazioni di sicurezza includono il Dual Sensor Brake Support con frenata d’emergenza automatica, il controllo della tenuta in salita e la funzione di assistenza d’emergenza eCall. Nessun accenno al prezzo.

Prima che la Covid-19 ritardasse molti piani, si parlava dell’avvio della produzione della Jimny in India presso lo stabilimento di Maruti Suzuki nel Gujarat dove dovrebbe anche nascere una versione del modello a 5 porte.

spot_img

ULTIMI POST