Giù la soddisfazione per le Auto e i SUV, Lexus guida i Premium

I clienti sono meno soddisfatti di autoe SUV.

Nel complesso, la soddisfazione dei clienti americani per le automobili e i veicoli leggeri precipita del 3,7% rispetto al 2018 e si ferma a quota 79 (su una scala da 0 a 100), secondo il Rapporto dell’Automobile dell’American Customer Satisfaction Index (ACSI) 2018-2019.

Il punteggio complessivo è ben inferiore agli 82 dell’anno scorso e riporta il settore ai numeri del 2015. Secondo gli acquirenti di auto, la qualità, il valore e gli aspetti chiave dell’esperienza di guida peggiorano.

La soddisfazione del cliente diminuisce per 21 bramd su 27. I marchi europei guidano ancora la classifica davanti alle auto asiatiche e statunitensi nonostante una flessione di un punto a 81. Le case automobilistiche statunitensi arretrano di un punto a 78. I produttori asiatici scendono al loro punteggio più basso da cinque anni a quota 79 punti.

“Il travolgente calo della soddisfazione del cliente potrebbe essere l’ennesimo segnale di una strada sconnessa per le case automobilistiche nel 2019″, ha dichiarato David VanAmburg, amministratore delegato dell’ACSI. “Nella prima metà dell’anno, le vendite di auto negli Stati Uniti si sono fermate in un settore già gravato dall’aumento dei costi e dalle continue minacce tariffarie. Il passaggio alle auto usate e l’ascesa di app per la condivisione dei viaggi possono comportare un allontanamento dagli acquisti di nuove auto. Il calo della soddisfazione dei clienti non farà che approfondire le sfide che affliggono l’industria automobilistica.”

Il prezzo medio delle transazioni di nuovi veicoli nel 2019 ha raggiunto livelli record di circa 37.000 dollari, un aumento di quasi il 4% rispetto al 2018. Tassi di interesse più bassi potrebbero aiutare i consumatori ad accedere ai finanziamenti. Tuttavia meno sconti e prezzi generalmente più alti stanno portando ad un calo di soddisfazione.

Subaru (in calo del 2%) perde la sua presa sul primo posto tra i veicoli del mercato di massa, ma condivide ancora il vantaggio con Honda (in calo dell’1%) a 82.

ANALISI PER CASA AUTOMOBILISTICA

La Toyota, in calo del 2% a 81, è seguita dalla GM (+ 1%) e dalla Fiat Chrysler (invariata rispetto al 2018), entrambe con un punteggio di 80.

Buick e Hyundai perdono entrambe l’1%, e si attestano nella media del settore a 79. GMC cede il 3% a 78.

Quattro i brand con un punteggio di 77: Fiat, Ford, Mazda e Volkswagen. Fiat scende dell’1% mentre la Ford è stabile. Tuttavia, per Mazda (-4%) e Volkswagen (-6%), le modifiche sono sostanziali.

Kia e Mitsubishi registrano significativi insuccessi nella soddisfazione dei clienti, entrambi scendendo del 4% al minimi storici di 76pu ti. Anche Nissan crolla del 6% al suo minimo record di 75.

In casa Fiat Chrysler, Jeep scende del 5% a 76 punti su 100 mentre Dodge e Chrysler, scendono entrambi del 4% (rispettivamente 74 e 71).