Fca Renault tornano a parlarsi in corso prove di alleanza

Secondo alcune indiscrezioni FCA e Renault sarebbero tornate al tavolo dei colloqui. Il Wall Street Journal ha riportato come la casa francese potrebbe tagliare la sua partecipazione in Nissan dal 43,4% attuale a una quota inferiore. Questa decisione servirebbe a riavviare i colloqui sulla fusione naufragati nel mese di Giugno fra FCA-Renault. Una scelta simile sarebbe la chiave fondamentale che riporterebbe al tavolo delle trattative i due colossi dell’auto. Nel tentativo di fusione tra FCA e Nissan era stato determinante il rifiuto di Nissan all’accordo. Il diniego era dovuto all’idea secondo cui una possibile fusione avrebbe indebolito l’alleanza franco-nipponica. Renault possiede il 43,4 di Nissan mentre la casa giapponese detiene il 15% di Renault. Si starebbe quindi delineando un abbassamento della quota posseduta, forse uniformandola al 15%, affinché Nissan dia il suo sostegno alla fusione FCA-Renault.

Notizie di questo mese hanno riportato come colloqui per cambiare la struttura dell’alleanza Renault-Nissan siano iniziati subito dopo il fallimento della fusione. In una email interna datata 12 luglio si indicava come la prima firma per riformare la partership franco-nipponica potesse già avvenire nel mese di settembre.