Volvo, ecco la guida autonoma nel settore della logistica

Vera, il veicolo elettrico, connesso e a guida autonoma di Volvo Trucks, farà parte di una soluzione integrata per il trasporto di merci da un centro logistico a un terminal del porto di Göteborg, in Svezia. L’incarico nasce dalla nuova collaborazione tra Volvo Trucks e la compagnia di navigazione e logistica DFDS.

La collaborazione mira a utilizzare Vera in un’applicazione reale, aprendo così le porte a un sistema connesso per un flusso continuo di merci da un centro logistico DFDS a un terminal portuale per la successiva distribuzione in tutto il mondo.

Nel 2018 Volvo Trucks ha presentato la sua prima soluzione elettrica, connessa e a guida autonoma, progettata per svolgere incarichi ripetitivi nei centri logistici, nelle fabbriche e nei porti. Vera è perfetta per trasportare grandi volumi di merci con elevata precisione su brevi distanze.

“Ora abbiamo l’opportunità di mettere all’opera Vera in un contesto ideale e svilupparne ulteriormente il potenziale per altre operazioni simili”, afferma Mikael Karlsson, Vice President Autonomous Solutions presso Volvo Trucks.

L’obiettivo è implementare un sistema connesso costituito da diversi veicoli Vera monitorati da una torre di controllo, e creare così un flusso costante e ininterrotto in grado di soddisfare la richiesta di maggiore efficienza, flessibilità e sostenibilità. La collaborazione con DFDS è un primo passo verso l’implementazione di Vera in un incarico reale su strade pubbliche predefinite in una zona industriale.

“Il nostro intento è essere all’avanguardia nel trasporto connesso a guida autonoma. Questa collaborazione ci sarà utile per sviluppare una soluzione a lungo termine efficiente, flessibile e sostenibile per la ricezione dei veicoli a guida autonoma nelle nostre strutture, a vantaggio dei clienti, dell’ambiente e del business”, afferma Torben Carlsen, CEO di DFDS.

Prima di poter essere pienamente operativa, la soluzione di trasporto autonomo vedrà ulteriori sviluppi in termini di tecnologia, di gestione delle operazioni e di adeguamenti dell’infrastruttura. Verranno inoltre adottate le necessarie precauzioni di sicurezza per soddisfare i requisiti che la società impone nel percorso verso il trasporto a guida autonoma.