La Cina di Xi Jinping in Italia con la nuova berlina

La berlina a quattro porte è lunga più di 5 metri e ha una grossa griglia anteriore che è chiaramente destinata a evocare auto di lusso di fascia alta. Riferimento alle rivali grandi dimensioni come Rolls-Royce, Bentleys e Mercedes, quest’ultima sceltae dal leader nordcoreano Kim Jong Un. Secondo quanto riferito la nuova limousine Made in Cina, ha un motore V8 turbocompresso da 402 cavalli abbinato a una trasmissione automatica e può coprire più di 900km su un singolo serbatoio di carburante.
Oltre a ciò, ci sono pochi dettagli disponibili sull’auto o sulle sue caratteristiche. Le informazioni sulla nuova N501 hanno iniziato a emergere nel 2016, e potrebbe essere una nuova aggiunta nella gamma del costruttore cinese Hongqi.

A partire da maggio 2018, tuttavia, Hongqi non ha ancora ufficialmente lanciato l’N501 e non si trova da nessuna parte nei cataloghi dell’azienda.

La prima apparizione nella visita di Xi in Africa e ora al suo fianco nella visita in Italia. Le immagini mostrano, non sorprendentemente, che la N501 del presidente cinese ha pesanti porte e finestrini blindate. Ha anche un certo numero di dispositivi di sicurezza aggiuntiva e altre funzionalità, tra cui attrezzature di comunicazione sicure mentre è in movimento.
Hongqi è un marchio sotto l’egida del gruppo FAW di proprietà statale. Questo conglomerato automobilistico costruisce progetti per il mercato cinese in collaborazione con aziende come Audi e Toyota.

I rapporti iniziali che dicono che la N501 userebbe un motore Toyota, ma le dimensioni e la forma dell’osservatore fanno supporre che il veicolo è stato utilizzato sullo chassis dell’Audi A6L. conferisce un aspetto decisamente cinese. Dalla sua fondazione nel 1958, la compagnia è stata strettamente associata ai presidenti cinesi, tra cui Mao Tse Tung e altri alti dirigenti del partito comunista.