Lotus Supercharger: sfida diretta a Tesla

Lotus inizierà a installare i suoi supercharger rapidi da 450 kW in Europa l’anno prossimo. Lotus ha annunciato il suo impegno a lanciare una propria rete di caricatori super-rapidi per auto elettriche, con i primi siti europei previsti per entrare in funzione verso la metà dell’anno prossimo.

I caricatori, con una potenza fino a 450 kW, saranno tra i più veloci disponibili, in grado di aggiungere circa 145 km di autonomia in “circa cinque minuti” al modello principale di Lotus, la Lotus Eletre R.
I primi caricatori sono già in funzione in Cina e si prevede che saranno estesi alla “maggior parte dei paesi europei” dal secondo trimestre del 2024. Lotus afferma che ulteriori dettagli sulla disponibilità di mercato saranno annunciati in seguito.

LE NUOVE LOTUS ELETTRICHE

Alan Wang, Vice Presidente di Lotus Technology e CEO di Lotus Flash Charge, ha dichiarato: “Con sempre più governi che aumentano gli investimenti nell’elettrificazione nel loro percorso verso il net-zero, la domanda di un’infrastruttura affidabile di ricarica per veicoli elettrici non è mai stata così alta. Lotus ha sviluppato soluzioni di ricarica veloce leader nel settore per offrire un’esperienza di ricarica rapida e affidabile per soddisfare le esigenze dei clienti”.
Non è ancora chiaro se la rete sarà aperta a tutte le marche e modelli, o solo alla crescente gamma di auto elettriche di Lotus. Finora è stato lanciato solo un modello, l’SUV Eletre, ma di recente è stata presentata la GT elettrica Emeya, e si prevede il lancio di un modello SUV più piccolo in futuro. Lotus si appresta a diventare un marchio completamente elettrico entro il 2028.
Oltre alla proposta rete pubblica, Lotus ha presentato un ‘Cabinet di Alimentazione Raffreddato a Liquido’, che funzionerà accanto ai suoi caricatori ad alta potenza. Questa configurazione consentirà alle stazioni di ricarica di erogare potenza massima durante i periodi di elevata domanda grazie all’unità di ricarica raffreddata a liquido di Lotus, in grado di caricare fino a quattro auto elettriche contemporaneamente.