HomeanteprimeNuova Dacia Bigster 2025, la Duster pickup in Rendering

Nuova Dacia Bigster 2025, la Duster pickup in Rendering

Luca de Meo, ha presentato la sua nuovissima strategia Renaulution, che mira, tra l’altro, a chiarire il posizionamento di ciascuno dei marchi del gruppo.

E’ stata anche l’occasione per svelare alcuni nuovi prodotti come la Renault 5 Prototype, una city car 100% elettrica che potrebbe eventualmente sostituire la Twingo Z.E. Ma non sono da meno gli altri costruttori, in particolare la Dacia, ha svelato una nuova concept car che diventerà poi il fratello maggiore della Duster.

Il modello sostituirà la 7 posti Lodgy. Ma non è tutto, perché questa Dacia Bigster segna anche l’arrivo di un logo nuovo e più moderno per il marchio, composto da una D e una C stilizzate.

Questo concept è caratterizzato da linee a dir poco aggressive, che preannunciano una direzione stilistica del tutto nuova per la casa automobilistica, abituata a tratti molto più convenzionali. Oltre ai fianchi altamente scolpiti viene introdotto anche un nuovo frontale con un design completamente nuovo. Tuttavia, gli osservatori più attenti noteranno la firma luminosa che ricorda quella inaugurata sulla nuova Dacia Sandero. Il posteriore è futuristico quanto l’anteriore, con luci triangolari posizionate su entrambi i lati del portellone posteriore, con una grande scritta Dacia che attraversa il portellone, anch’esso un dettaglio estetico molto in voga negli ultimi anni.

L’interno non è stato ancora svelato, ma la qualità percepita degli interni sarà probabilmente migliorata. Si tratta di una tendenza iniziata con la nuova Sandero, che ora non ha nulla da invidiare alla Renault Clio.

ARRIVA NEL 2025

Per ora si sa molto poco del SUV, che dovrebbe essere lungo circa 4,60 metri e quindi sfidare, tra gli altri, con la Honda CR-V e la Ford Kuga. Questi rendering di Kebler Silva ci aiutano ad immaginare quello che dovrebbe essere l’aspetto definitivo del modello di serie.

Questa Dacia Bigster dovrebbe quindi ricevere sotto il cofano il nuovo motore tre cilindri TCe da 1,2 litri, che sostituirà l’attuale TCe da 1,0 litri. Ci sarà poi un motore a benzina da 1,5 litri, mentre non è previsto il diesel.

Naturalmente sarà disponibile anche una versione ibrida E-Tech che utilizzerà il 1.3 in sostituzione del 1,6 litri attualmente sotto il cofano dei modelli della gamma elettrificata Renault. Si noti che il grande SUV sarà basato sulla piattaforma CMF-B, che condividerà con la futura Lada Niva.

La futura Dacia Bigster dovrebbe rimanere fedele alla filosofia del marchio, che rimarrà sempre l’alternativa low-cost del gruppo Renault.

spot_img

ULTIMI POST