HomeblogAston Martin nega la Crisi, non cerca nuovi investitori

Aston Martin nega la Crisi, non cerca nuovi investitori

Aston Martin afferma che non sta cercando attivamente nuovi investitori. La notizia arriva mentre apre la sua nuova fabbrica a Saint Athan, in Galles.

E’ emerso che il miliardario canadese, e proprietario del team di Formula 1 Racing Point, Lawrence Stroll, secondo quanto riferito sai media era di acquistare una partecipazione nella casa automobilistica britannica. A tal proposito l’amministratore delegato di Aston Martin Andy Palmer ha parlato con Reuters.

“Non stiamo certamente sollecitando attivamente alcuna altra partecipazione. Questo non vuol dire che non ce ne saranno.”

Aston Martin ribadisce il suo ruolo autonomo nel mercato e il recente lancio del SUV DBX, dovrebbe aumentare significativamente le vendite dell’azienda.

La DBX sarà sarà prodotta nel nuovo sito di St Athan e la catena di montaggio andrà a regime nel secondo trimestre del 2020. Aston Martin ha acquistato la struttura dal Ministero della Difesa nel febbraio 2016 e da allora l’ha trasformata in una fabbrica all’avanguardia. Dal 2022, il sito gestirà anche la produzione dei modelli del marchio Lagonda.

spot_img

ULTIMI POST