prove

PROVA Ford Fiesta Vignale 1.5 TDCI 85CV; tecnologica e chic

 

Quando si parla di automobili del segmento B si fa spesso riferimento a quel gruppo di vetture che da anni si contendono l’occhio del cliente che accede in concessionaria in cerca della sua prossima auto. Con 41 anni alle spalle e oltre 1.100.000 esemplari circolanti in Italia Ford Fiesta ha i numeri giusti per essere ascritta a questa lista. La nuova Fiesta, completamente riprogettata dentro e fuori, porta in dote una nutrita lista di versioni pronte ad adattarsi alla vita di tutti i giorni. Sono ben quattro gli allestimenti previsti tutti con un elevato grado di personalizzazione; Titanium, ST Line, Vignale ed Active. Entro fine 2018 è previsto inoltre il lancio sul mercato della Fiesta ST con una potenza di ben 200cv.

All’interno del line-up Fiesta un posto particolare è occupato dalla Vignale. Frutto di un attento svilupppo è la prova che anche in un marchio generalista è possibile trovare cura per il dettaglio e finiture top. Esteticamente Fiesta Vignale si caratterizza per la calandra frontale dedicata, il parauti avvolgente nell’anteriore ed i badge sulle fiancate ed il retrotreno. Il motore della vettura in prova è il collaudato 1.5 Tdci da 85cv. Il diesel non vive un momento fortunato ma questo motore si è mostrato assolutamente valido sul tratto urbano e non grazie al felice abbinamento al cambio manuale a 6 rapporti. La marcia è confortevole e le sospensioni smorzano bene le asperità nonostante i cerchi da 17″. Peccato per la visibilità posteriore non eccelsa che però viene superata dalla retrocamera e dai sensori di parcheggio validissimi alleati in città. Sul fronte motorizzazioni è inoltre disponibile il 1.0 EcoBoost declinato in potenze dai 100 ai 140 Cv.

All’interno i materiali sono rifiniti. Plastiche morbide e ben assemblate sia per i pannelli porta che per la plancia, sedili in pelle come anche volante, leva del freno a mano e del cambio. Il tetto panoramico raggiunge anche i sedili posteriori ma è interotto da un elemento strutturale dell’auto. A dominare la plancia c’è il nuovo sistema di navigazione con tecnologia Sync 3. L’interfaccia è veloce ed intuitiva consentendo una veloce e indolore connessione del proprio telofono Android o Ios.  I comandi al volante sono ben collocati e permettono di non distogliere lo sguardo dalla strada.

Completamente rivisto il climatizzatore che ospita anche i comandi per il riscaldamento dei sedili e del volante nonché del parabrezza che, come il lunotto posteriore, presenta una serpentina che lo tiene al riparo dal ghiaccio nei mesi invernali.

Numerosi i sistemi di sicurezza presenti sull’auto. Si comincia dal lane assist che evita sbandamenti segnalando al conducente l’involtario cambio di corsia, il blind spot che segnala l’avvicinamento di veicoli all’auto in prossimità dei montanati posteriori ed ancora sensore di allerta stanchezza del conducente, frenata automatica e cruise control adattivo che regola la velocità di marcia preimpostata in ragione di ostacoli che sopravvengono lungo il percorso. Insomma la dote è ricca e questo ne era solo un assaggio; del resto se questa nuova generazione Fiesta ha superato a pieni voti i rigidi test di sicurezza EuroNcap lo si deve anche all’apporto delle tante tecnolgie di bordo.

Sul fronte prezzi per Fiesta Vignale servono 20.000 euro. La cifra è di tutto rispetto ma se si vuole risparmiare qualcosa è il caso di puntare su un finanziamento. A partire da 125 euro al mese si accede alla gamma Fiesta, per Vignale ne servono 171 ma l’anticipo da versare è sempre fissato a 1.619 euro con tan al 4,95%. Insomma le soluzioni per averla ci sono come anche i motivi per sceglierla, valida nel traffico cittadino ha quel tocco in più che la distingue dalle altre per finiture e completezza della dotazione tecnologica. Oggi Fiesta Vignale è in promozione a 14.450 €.

 

 

 

 

Leggi anche