HomeanteprimeNuova Polestar 4 2023: Anteprima Rendering

Nuova Polestar 4 2023: Anteprima Rendering

Nuova Polestar 4 si prepara a rappresentare il modello di ingresso alla gamma.

Il nome del futuro ingresso del marchio svedese non è ancora stato rivelato. Non si prevede che il veicolo arrivi sul mercato prima del 2025.

Polestar era originariamente una squadra corse a metà degli anni ’90, ma in seguito la divisione è stata riclassificata come studio di tuning di Volvo. Nel 2017, il nome è stato adottato come marchio indipendente. La gamma del marchio svedese comprende la coupé ibrida Polestar 1, il crossover compatto elettrico Polestar 2 e il crossover verde Polestar 3 (presentato a metà del mese scorso).

Polestar avrà altri nuovi prodotti in futuro, l’azienda ha pubblicato dei teaser di alcuni di essi quest’estate. Oltre alla Polestar 3 declassificata, sono state avvistate nella foto anche il crossover Polestar 4 e la berlina ammiraglia Polestar 5. Si presume che la produzione della “quattro” sarà stabilita nel 2023, mentre per il debutto della “cinque” bisognerà attendere il 2024.

CROSSOVER ELETTRICO

Nella seconda metà di questo decennio, il marchio avrà altre novità, l’azienda è già impegnata nel loro sviluppo. Una delle novità, probabilmente, diventerà un crossover compatto, il cui nome non è ancora stato reso noto. Presumibilmente questo B-SUV sarà il “parente” più prossimo di una piccola Volvo (il suo nome potenziale – EX30), così come della Smart #3 recentemente declassificata (tutti e tre i marchi fanno parte della holding cinese Geely).

Non ci sono ancora informazioni sull’aspetto del nuovo crossover compatto Polestar. I colleghi di Motor.es hanno immaginato in rendering l’aspetto del futuro SUV. Si presume che il modello avrà un design esterno sportivo. A giudicare dal rendering, il frontale della novità prenderà in prestito alcune caratteristiche del concept Polestar Precept, presentato nel 2020.

Il crossover compatto dovrebbe avere un tetto spiovente, che ovviamente ridurrà lo spazio per la testa dei passeggeri seduti sul divano posteriore. La carrozzeria a forma di coupé permetterà a questo SUV di distanziarsi dal suo “parente” entry-level a marchio Volvo.

I piccoli SUV completamente elettrici Polestar, Volvo e Smart saranno basati su una delle versioni della piattaforma modulare SEA (Sustainable Experience Architecture) di Geely. Secondo le prime indiscrezioni, il crossover Polestar sarà disponibile sia a trazione posteriore sia a trazione integrale, cioè con uno o due motori elettrici (uno per asse). La potenza combinata del bimotore dovrebbe superare i 220 CV, con un’autonomia di oltre 400 km con una sola carica.

ULTIMI POST