HomeanteprimeNuovo Peugeot Rifter 2022, Rendering del Restyling

Nuovo Peugeot Rifter 2022, Rendering del Restyling

Peugeot Rifer è il veicolo trasporto passeggeri pensato per le famiglie alla ricerca di un veicolo versatile adatto all’utilizzo urbano e non.

L’obiettivo del restyling di metà carriera sarà quello di tenere il passo con i recenti codici stilistici del marchio del Leone, ma anche di modernizzare i motori, in un momento in cui Renault sta commercializzando una nuova generazione della Kangoo, il suo peggior nemico.

Contrariamente al ciclo di vita generalmente osservato nell’industria automobilistica, dove i modelli si rinnovano in media ogni sette anni, il mondo dei veicoli commerciali ha una longevità maggiore. L’attuale Renault Trafic, che è stato aggiornato molte volte, ha già 20 anni di carriera, mentre il Peugeot Boxer ha appena festeggiato il suo 15° compleanno.

Due segmenti sotto, i furgoni Renault Kangoo, Citroen Berlingo e Peugeot Partner hanno visto le loro carriere accorciarsi leggermente a circa un decennio. L’anno prossimo, l’attuale Peugeot Rifter avrà solo 4 anni di vita, ma dovrebbe comunque proporre un restyling per resistere all’assalto del nuovissimo Kangoo, e dei suoi futuri derivati sotto Mercedes Classe T e Nissan Townstar.

Il rilancio del Peugeot Rifter coinciderà anche con l’introduzione di un quarto membro della galassia di furgoni Stellantis, che già include il Citroën Berlingo e Opel Combo. L’onore spetterà al prossimo Fiat Doblò atteso nel corso del 2022.

MOTORI E DOTAZIONI

Da un punto di vista stilistico, il Peugeot Rifter 2022 proporrà il nuovo stemma di famiglia con la griglia centrale crescerà per abbracciare il paraurti. Il rendering realizzato dagli amici di Auto-moto.com ci permette di dare uno sguardo al look definitivo del modello.

Sul fronte dei motori, il Peugeot Rifter dovrebbe mantenere in gamma il diesel, nonostante la tendenza del mercato a puntare sul benzina. In arrivo anche l’ibrido leggero a 48V in assenza di un’ibridazione ricaricabile.

Attesa anche la conferma della versione 100% elettrica ma dovremo aspettare fino al 2023, o addirittura il 2024 per vedere batterie più prestazionali.

Nell’abitacolo, il nuovo Peugeot Rifter punterà soprattutto sulla multimedialità. In arrivo un touch screen centrale più grande e reattivo, così come un software più efficiente, mentre gli indicatori analogici dietro il volante saranno gradualmente sostituiti da uno schermo 100% digitale.

È ancora difficile prevedere una data precisa per il lancio del restyling ma è certo che, nel corso del 2022, questo Peugeot Rifter 2.0 vedrà un leggero aumento di prezzo, a partire da circa 24.000 euro nella sua versione più accessibile.

ULTIMI POST