HomeanteprimeNuova Alfa Romeo 6C 2023, il Rendering della nuova 166

Nuova Alfa Romeo 6C 2023, il Rendering della nuova 166

Come sappiamo nel futuro di Alfa Romeo sono previste numerose novità. Il gruppo Stellantis ha dichiarato di voler rilanciare il marchio milanese e quindi nei prossimi anni molte nuove vetture dovrebbero arricchire la gamma della casa automobilistica. Tra queste si parla anche di una futura ammiraglia, una grande berlina che si collocherebbe sopra l’Alfa Romeo Giulia.

La prossima Alfa Romeo 6C dovrebbe ereditare il meglio del know how di casa Stellantis diventando a tutti gli effetti una vera erede della 166.

Nelle scorse ore il designer Mirko Del Prete ha pubblicato sul web un nuovo rendering che immagina l’aspetto definitivo di un simile modello.

È chiaro e non c’è dubbio che Alfa Romeo ha bisogno di nuovi modelli. La priorità è l’Alfa Romeo Tonale il nuovo B-SUV. Ma Imparato ha un asso nella manica, una berlina sportiva per il segmento E.

La scelta di Jean-Philippe Imparato al timone di Alfa Romeo non è una coincidenza o una questione di caso, ma è stata pianificata in anticipo.

I due nuovi modelli B-Suv e berlina saranno più che importanti perché genereranno volume e si affiancheranno ai restyling della Giulia e Stelvio che arriveranno già alla fine di quest’anno.

Imparato è consapevole che il segmento Premium è una torta molto golosa in cui il marchio sportivo italiano deve essere presente per difendere la sua storia. Ecco allora perché puntare su una vettura del segmento e.

RINASCITA PSA

Alfa Romeo tornerà al segmento della vecchia 166 nel 2025.
L’ex capo Peugeot ha già commissionato studi di design per dare forma a questo futuro modello di lusso che era anche uno dei sogni del defunto Marchionne. Al modello è stato attribuito il nome commerciale Alfa Romeo 6C, cadendo nel dimenticatoio. Tuttavia, il francese ha chiarito alcune delle condizioni obbligatorie del design; una berlina molto sportiva con linea coupé e caratteristiche ispirate al nuovo B-Suv Tonale.

Il futuro modello è ancora in fase di progettazione, ma sarà sostenuto dalla piattaforma a trazione posteriore “Giorgio” del Biscione. Le intenzioni sono che debutti nel 2024 e vada in vendita nel 2025 sarà disponibile anche con motori ibridi plug-in ed elettrici.

spot_img

ULTIMI POST