Home motorsport Extreme E 2021, Carlos Sainz in gara con Acciona e QEV Technologies

Extreme E 2021, Carlos Sainz in gara con Acciona e QEV Technologies

ACCIONA, Carlos Sainz e QEV Technologies hanno annunciato oggi il loro accordo per fare squadra e competere insieme in Extreme E, il nuovo campionato mondiale off-road sostenibile per veicoli SUV. Il team, che si chiamerà ACCIONA | Sainz XE Team, includerà lo stesso Sainz e Laia Sanz come piloti. Extreme E è una nuova competizione globale che integra, per la prima volta nel motorsport, i principi di salvaguardia del clima, mobilità sostenibile e parità di genere. QEV Technologies, azienda specializzata nella ricerca e sviluppo nel settore della mobilità elettrica e con una vasta esperienza nel motorsport agonistico, sarà il partner tecnico del team.

IL TEAM

Carlos Sainz ha vinto il Campionato del Mondo Rally due volte, nel 1990 e nel 1992. Ha anche vinto il Rally Dakar tre volte: nel 2010, nel 2018 e, più recentemente, quest’anno. Il pilota spagnolo è stato premiato con il Princess of Asturias Sports Award 2020 per la sua carriera di successo nell’elite del motorsport mondiale.

Laia Sanz è stata tredici volte Campione del Mondo Trial e cinque volte Campione del Mondo Enduro. Ha concluso il Rally Dakar dieci volte, tra il 2011 e il 2020, vincendo in tutte la categoria moto femminile. Nel 2015 ha anche concluso la Dakar con il 9° posto assoluto, ottenendo il miglior risultato di sempre nella categoria motociclistica femminile. La sua partecipazione al nuovo team Extreme E rappresenta il suo passaggio ufficiale dal motociclismo alle corse di auto sportive.

IL NUOVO CAMPIONATO GREEN

La nuova Extreme E, certificata ufficialmente dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA), rappresenta la prima competizione sportiva con un chiaro impegno sociale. La competizione cerca di rivoluzionare il motorsport promuovendo lo sviluppo sostenibile e sostenendo la lotta contro l’emergenza climatica e la parità di genere.

Per raggiungere questo obiettivo, tutte le squadre utilizzeranno lo stesso modello di veicolo, l’Odyssey 21. Il fuoristrada 100% elettrico, le cui batterie saranno caricate da sistemi a idrogeno, ha un motore da 400kW (l’equivalente di 557cv), con un peso di 1.650Kg e una larghezza di 2,3 metri. La Odyssey 21 può andare da 0 a 100Km/h in 4,5 secondi e può affrontare pendenze fino a 53º (130%).

Ognuno dei cinque round che si terranno nel corso del prossimo anno servirà a mostrare l’impatto del cambiamento climatico sui diversi ecosistemi minacciati in tutto il mondo.

La competizione inizierà il 20 marzo 2021 con il Desert X Prix, ad Al-‘Ula, in Arabia Saudita, nota per i suoi terreni aridi e rocciosi: un esempio della devastante desertificazione e della siccità che il pianeta sta affrontando.

ULTIMI POST