fbpx

Le 6 Auto Usate più sicure da acquistare nel 2020

In Italia, durante il 2018, ci sono stati 172.553 gli incidenti stradali con lesioni a persone. Nel dettaglio si tratti di numeri in calo dell’1,4%, rispetto al 2017, ma la cifra resta elevata.

Se da una parte è evidente come serva una azione di sensibilizzazione è altrettanto importante prestare attenzione alla sicurezza delle automobili che scegliamo. Questo vale ancora di più quando si parla di auto usate, per le quali è importante coniugare il rispetto gli standard più recenti e il “Best deal” sul mercato.

Per questa ragione CarGurus ha voluto stilare una lista delle auto usate più sicure. Tra le fonti consultate la Co-op Insurance che conduce ogni anno uno studio sulle 10 auto usate più sicure sul mercato ed il Thatcham Research, che gestisce il centro sperimentale inglese per conto di Euro NCAP.

Volvo V40

Volvo ha sempre fatto un vanto della propria attenzione alla sicurezza. Gli estimatori del brand lo sanno bene e considerano questo valore come uno dei più importanti per l’acquisto della propria auto. Nel 2012 Volvo V40 passò agli onori delle cronache automobilistiche per essere stata la prima auto di serie a dotarsi della tecnologia Pedestrian Airbag, a dimostrazione di quanto già allora la sicurezza fosse in cima ai pensieri degli ingegneri svedesi. Si tratta di un airbag esterno che protegge pedoni e ciclisti in caso di contatto, entrando in funzione attraverso sette sensori posizionati nel paraurti anteriore. Non è una sorpresa quindi trovare la V40 al primo posto. Già 7 anni fa, infatti, Volvo V40 poteva vantare un pacchetto sicurezza che includeva, fra gli altri, uno dei primi sistemi all’avanguardia di “anti tamponamento” (City Safety), grazie al quale l’auto frena automaticamente se il veicolo davanti rallenta o si ferma o se l’auto si avvicina troppo rapidamente a quella che la precede.

Honda Civic

Il modello familiare Honda ha raggiunto il secondo posto nello studio di Co-op Insurance sulle auto usate più sicure anche grazie al ricco pacchetto di sicurezza che equipaggia di serie tutte le versioni della cinque porte, ossia l’Honda Sensing. Tutte le Civic sono dotate di sensori, radar e telecamere in grado non solo di avvertire il conducente di potenziali e svariati pericoli, ma anche di attivare i sistemi di assistenza. Ad esempio il sistema di frenata a riduzione di impatto, ossia la frenata automatica d’emergenza che si attiva nel caso in cui il guidatore non risponda ai segnali acustici e visivi. O, ancora, i sistemi di segnalazione di cambio corsia involontario, abbandono e mantenimento della corsia, che non solo avvertono il conducente ma correggono la traiettoria per mantenere la vettura all’interno delle strisce. Ed infine il cruise control adattivo, ossia, impostata una velocità di crociera, la vettura non solo la mantiene ma rallenta automaticamente quando rileva, ad esempio, un segnale stradale che indica un limite inferiore a quello impostato.

Hyundai i30

Nel 2017, nel rating di sicurezza stilato da Euro NCAP, la Hyundai i30 ha ottenuto i punteggi più alti nelle categorie Safety Assist, pedoni, occupanti bambini e occupanti adulti, dimostrandosi una delle più sicure e meglio equipaggiate del segmento C. La Hyundai i30 dispone di un pacchetto di sicurezza attiva pari a quello di vetture di segmento superiore, grazie al sistema di frenata autonoma in caso di rilevamento di una situazione d’emergenza, capace di riconoscere i pedoni fino alla velocità di 80 km/h, l’Advanced Smart Cruise Control che mantiene la velocità impostata così come la distanza dal veicolo che precede durante la marcia; ed ancora, il Blind Spot Detection che avvisa della presenza di vetture nell’angolo cieco del retrovisore esterno.

BMW 2 Series Active Tourer

Parlando di BMW; probabilmente la 2 Series Active Tourer a trazione anteriore non è il primo modello a cui viene spontaneo pensare. Eppure, è risultata una delle BMW più sicure grazie all’utilizzo intelligente di acciai ad altissima resistenza e ai sistemi di assistenza riuniti nel sistema BMW Connected Drive. Per esempio, l’assistente di guida in colonna che supporta il guidatore in situazioni monotone funziona con un’unica telecamera: il sistema consente di “seguire in relax” il flusso del traffico, rispettando automaticamente la distanza selezionata rispetto alla vettura che precede, regolando da sé la velocità fino all’arresto e sterzando attivamente. Inoltre, la vettura assiste il guidatore nel mantenere la corsia, a condizione che almeno una mano sia sul volante.

Mazda3

I modelli Mazda si sono sempre un po’ differenziati dalla massa, e la stessa cosa vale per l’attuale generazione di Mazda3, che continua ad avere i grandi motori a benzina aspirati naturalmente, quando invece i concorrenti hanno preferito i più piccoli motori turbo. Ma in termini di sicurezza i risultati della piccola nipponica sono eccellenti: la Mazda 3 2019 è uscita dalle prove di Euro NCAP con una pagella di tutto rispetto. Alla voce protezione occupanti adulti, ha ottenuto un invidiabile punteggio del 98%, che scende ad un pur sempre ottimo 87% per quel che riguarda la capacità di proteggere i bambini a bordo. Un esempio di sicurezza? Il nuovo sistema intelligente di frenata in città (SCBS), un optional che fornisce un sistema di frenata di emergenza per aiutare a ridurre al minimo gli urti frontali.

Volkswagen Golf

Trattandosi di uno dei modelli più diffusi nel mondo dell’automotive, era ovvio trovare la settima generazione di Volkswagen Golf in questa classifica. La maggiore novità legata alla sicurezza di questo modello riguarda sicuramente la tecnologia grazie all’impiego del sistema di infotainment e navigazione Discover Pro con comandi gestuali. Questo dispositivo opzionale, tipico delle auto di segmento superiore, consente di captare un numero predefinito di gesti del conducente: da lì il sistema percepisce la richiesta di chi si trova al volante, eseguendo il comando. Una svolta assoluta in termini di sicurezza, dato che il conducente può fare tutto ciò senza mai staccare gli occhi dalla strada e senza doversi preoccupare di schiacciare alcun pulsante.

In chiusura va detto che tutte le auto inserite nella classifica hanno ottenuto un punteggio di sicurezza Euro NCAP di 5 stelle su 5 e dispongono del sistema AEB (sistema di frenata d’emergenza autonoma) come dispositivo di serie o optional.