Dopo 35 anni la Formula 1 torna in Olanda a Zandvoort

La Formula 1 è destinata a sfruttare al massimo la popolarità di Max Verstappen. Annunciato il ritorno del Gran Premio d’Olanda a Zandvoort la prossima stagione, dopo un’assenza di ben 35 anni.

L’accordo è stato discusso durante il Gran Premio di Spagna di domenica, e confermato da più fonti, con piloti e capisquadra che danno il benvenuto a un circuito storico.

Il presidente della Formula 1 Chase Carey intervistato dalla Bbc, non si è sbilanciato quando gli è stato chiesto di confermare la notizia.

Il pilota della Red Bull Verstappen, 21 anni, è il pilota olandese di maggior successo di sempre e anche il più giovane vincitore della Formula 1 e attira molte migliaia di fan ai Gran Premi in giro per l’Europa e non solo.

Terzo assoluto nella classifica piloti DELL A Formula 1. “Un Gran Premio d’Olanda, con la popolarità di Verstappen, sarà grandioso e penso che sia positivo per la Formula 1″, ha detto ai giornalisti il responsabile della Red Bull Christian Horner.

Zandvoort ha ospitato per l’ultima volta un gran premio nel 1985 dopo aver fatto la sua prima apparizione nel calendario nel 1952.

L’accordo è il secondo, dopo il Vietnam, negoziato da Liberty Media da quando ha acquistato il circus nel 2017 e ha spodestando l’ex capo commerciale Bernie Ecclestone. Zandvoort, sulla costa del Mare del Nord, sembra avere uno spazio all’inizio di maggio. Il calendario della Formula 1 relativo al 2020 verrà pubblicato più avanti nel corso della stagione. L’appuntamento in Olanda potrebbe sostituire il Gp di Spagna.