HomeanteprimeNuova Volkswagen ID Ruggdzz 2024: Crossover in Rendering

Nuova Volkswagen ID Ruggdzz 2024: Crossover in Rendering

Il progetto di Volkswagen ID Ruggdzz, sembra essere tornato in pista, dopo la conferma che il telaio a longheroni utilizzato dal nuovo pick-up Amarok è stato progettato per accogliere amche motori elettrici.
Questo telaio sviluppato da Ford, utilizzato anche dal pick-up Ford Ranger di quarta generazione, attualmente supporta trasmissioni a benzina, diesel e ibride plug-in benzina-elettriche.
In un’intervista rilasciata ad Autocar in occasione del lancio del nuovo Amarok in Sudafrica a dicembre, l’amministratore delegato di Volkswagen Veicoli Commerciali, Carsten Intra, ha confermato che la progettazione finalizzata all’inserimento di una batteria e di motori elettrici all’interno della piattaforma Ford è in corso.
“Stiamo valutando insieme a Ford”, ha detto Intra quando gli è stato chiesto della possibilità di elettrificare completamente il telaio a longheroni del Volkswagen Amarok.
Anche se Intra non si è espresso in merito ai progetti di cui si vocifera, Volkswagen starebbe valutando la possibilità di adottare il telaio elettrificato, nome in codice T6, per un nuovo modello di SUV fortemente imparentato con l’Amarok ma con uno stile che ricalca quello dell’ID Ruggdzz, un concept di SUV 4×4 che non è mai stato mostrato in pubblico.
Questa mossa rispecchierebbe quella di Ford, che utilizza il Ranger come punto di partenza per il suo SUV Everest, un modello a sette posti con struttura a telaio non venduto nel Regno Unito.
Presentata ai media nel 2019, la Volkswagen ID Ruggdzz è stata originariamente concepita sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen. All’epoca, il CEO del marchio Volkswagen Ralf Brandstätter, ora a capo delle operazioni cinesi di Volkswagen, aveva indicato che doveva competere con le possibili versioni elettriche di Ford Bronco, Jeep Wrangler e Toyota 4Runner.

IL PROGETTO

Tuttavia, i piani per portare il concept Volkswagen ID Ruggdzz alla produzione entro il 2023 sono stati accantonati alla fine del 2020, in quanto Volkswagen si è mossa per consolidare le proprie attività nel segmento delle auto dopo i problemi di software che hanno interessato la fase di lancio del suo primo modello elettrico dedicato, la Volkswagen ID 3.
I dettagli sulla resurrezione dei piani per l’ID Ruggdzz rimangono scarsi, ma Autocar ha confermato che la progettazione del telaio T6 è in corso presso Ford Australia a Melbourne, dove è stato realizzato gran parte dello sviluppo del nuovo Amarok.
Secondo Intra, un’ulteriore fase di progettazione si svolge anche presso la sede Ford di Dearborn, negli Stati Uniti.
Prendendo spunto da Ford e dal suo nuovo Everest, le ultime proposte per il SUV elettrico si ispirano molto all’Amarok in termini di stile e di interni, che sono stati progettati per ospitare fino a sette persone.

DATI TECNICI

Volkswagen non ha fornito dettagli sulle misure intraprese per elettrificare la piattaforma T6. Tuttavia, i funzionari hanno ammesso che sarebbe necessaria una batteria con una capacità di almeno 110 kWh per garantire la capacità di traino e l’autonomia che ci si aspetta da un SUV di questo tipo.

Ford non è nuova all’elettrificazione di piattaforme con telaio a logheronj. Ha progettato la sua piattaforma P, che è alla base dell’F-150 e della serie F Super Duty, per batterie da 98kWh e 131kWh e doppi motori elettrici per il Ford F-150 Lightning.
Altre probabili modifiche alla piattaforma T6 prima del suo possibile utilizzo in una ipotetica Volkswagen ID Ruggdzz pronto per la produzione includono l’adozione di sospensioni posteriori multi-link al posto di quelle a balestra utilizzate da Ranger e Amarok.
La nuova Volkswagen ID Ruggdzz dovrebbe debuttare alla fine del 2024.

ULTIMI POST