Home motorsport Nuova Peugeot 9X8: a Monza prima della Le Mans

Nuova Peugeot 9X8: a Monza prima della Le Mans

0
89

La Peugeot 9X8 sarà sottoposta a due test di sei ore prima del debutto a Monza
Olivier Jansonnie, direttore tecnico del progetto LMH di Peugeot Sport, ha illustrato i piani del marchio in vista del debutto a Monza.
L’obiettivo è che ogni equipaggio sia in grado di effettuare una simulazione di gara di 6 ore con il proprio team di ingegneri e meccanici.
Peugeot Sport è nella fase finale del programma di sviluppo della 9X8, il prototipo LMH con cui il marchio del leone gareggerà nella categoria regina del Campionato Mondiale Endurance a partire dalla prossima 6 Ore di Monza.

Il marchio francese è quasi pronto a partecipare alla competizione dopo aver definito la sua formazione di piloti e averli distribuiti tra le due Peugeot 9X8 che schiererà all’evento di Monza. Tuttavia, c’è ancora un “rush” finale in cui il 9X8 svolgerà almeno due prove di simulazione di gara di 6 ore prima di Monza.

PEUGEOT NELLE GARE DI ENDURANCE

I responsabili del progetto WEC di Peugeot Sport hanno confermato che l’obiettivo è quello di effettuare almeno due simulazioni di gara di sei ore con una delle due Peugeot 9X8 prima del debutto del team alla 6 Ore di Monza a luglio. I margini sono molto stretti, ma l’azienda sembra aver definito un programma che prevede due prove su due piste non rivelate, ma che non richiedono un lungo viaggio. MotorLand e Paul Ricard, due tracciati dal profilo simile a quello di Monza, potrebbero rientrare in questa descrizione.
La Peugeot 9X8 effettuerà due test di sei ore prima del debutto a Monza
Olivier Jansonnie, direttore tecnico del progetto LMH di Peugeot Sport, ha illustrato i piani della casa automobilistica francese in vista del debutto a Monza: “Nella fase di sviluppo più pura, l’intero team si è concentrato su un’unica vettura. L’idea è che ogni vettura possa avere una simulazione di gara, in modo che ogni squadra abbia la possibilità di correre. Dovremo vedere quanto riusciremo a ottenere. Ogni test sarà effettuato con un team specifico di piloti, ingegneri e meccanici che lavoreranno insieme nelle gare”.


Il boss di Peugeot Sport ha aggiunto: “L’obiettivo è che ogni simulazione consenta a piloti, ingegneri e meccanici di conoscersi meglio, visto che lavoreranno insieme in gara. In fin dei conti, cerchiamo un test nelle migliori condizioni possibili. Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi, non c’era nessun punto di blocco nel processo di costruzione e sviluppo della Peugeot 9X8 che minacciasse di impedirci di essere a Monza. Ora dobbiamo solo compiere gli ultimi passi.”
Il primo telaio della Peugeot 9X8 ha percorso più di 10.000 chilometri durante la fase di collaudo prima della presentazione ufficiale a Portimao. Questo lavoro dovrebbe consentire a Peugeot di iniziare questa nuova fase del WEC con garanzie e una certa stabilità, dato che, a meno di cambiamenti dell’ultimo minuto, James Rossiter tornerà sulla #93 con Loïc Duval e Gustavo Menezes al Fuji dopo essere passato da collaudatore a pilota ufficiale in seguito all’udcita dal team di Kevin Magnussen.