Home blog Nissan elimina Datsun per la seconda volta

Nissan elimina Datsun per la seconda volta

0
229
With distinctive looks and advanced technical and safety features, the new Datsun CROSS marks the start of the next phase of Datsun's journey in the country. Developed for Indonesia, this modern car expands the choice for Datsun customers while setting new standards in the segment and creating a new flagship of the brand in the market.

Nissan ha annunciato la fine della produzione di Datsun in India, segnando la morte del marchio per la seconda volta nella sua storia.

L’impianto di Chennai in India era l’ultimo di Datsun dopo che gli impianti in Russia e Indonesia sono stati chiusi nel 2020.

La scomparsa di Datsun era in qualche modo predeterminata a causa delle scarse vendite. I primi rapporti sono stati pubblicati nel 2019 come parte del piano di ristrutturazione di Nissan dopo lo scandalo di Carlos Ghosn. Datsun sta lentamente morendo da allora, con il colpo finale che arriva quest’anno.

Nonostante l’interruzione del marchio, Nissan rimane impegnata con i proprietari di Datsun, annunciando che continuerà a fornire servizi post-vendita, parti e supporto di garanzia attraverso la propria rete di concessionari in India. Un fatto sorprendente è che il sito ufficiale di Datsun in India è ancora online, mostrando l’intera gamma di modelli disponibili.

NASCITA E MORTE DI DATSUN

Datsun era nota per la vendita di modelli Nissan tra il 1939 e il 1986. Poi Nissan abbandonò il marchio Datsun, che rimase inattivo per più di tre decenni. Una seconda vita completamente diversa per Datsun è stata annunciata nel 2012, con la casa automobilistica rinata che ha assunto il ruolo di un marchio focalizzato sulle auto per i mercati emergenti e che si inserisce sotto Nissan e il marchio di lusso Infiniti. In altre parole, Nissan ha cercato di replicare il progetto di Renault con Dacia, anche se non si è mai avvicinato a quel livello di successo.

Il primo nuovo modello di Datsun fu la supermini Go introdotta nel 2013, seguita dalla sorella a sette posti Go+ nel 2014, entrambe basate sulla vecchia piattaforma Nissan Micra.