Formula E: Nissan compra il team

Il supporto alla Formula E è l’ultimo impegno di Nissan per l’elettrificazione e la sostenibilità.
Nissan ha consolidato il suo impegno nel campionato mondiale di Formula E tutto elettrico prendendo la piena proprietà del suo team.

Il produttore giapponese ha lavorato in partnership con la francese e.dams dal suo debutto in Formula E nella stagione 2018/19. Il team ha vinto i primi tre titoli di Formula E quando era alimentato da Renault ed è cresciuto dal successo della DAMS Formula 2 fondata da Jean-Paul Driot, che è morto nel 2019. I suoi figli Olivier e Grégory hanno gestito la squadra dalla sua scomparsa e ora hanno venduto le loro quote a Nissan.

Il maggiore impegno da parte di Nissan è una spinta per la serie, che vedrà Maserati come fornitore di motori dalla prossima stagione, ma ha perso team di fabbrica gestiti da Audi e BMW nell’ultimo anno. Il team campione del mondo in carica Mercedes EQ è anche destinato a ritirarsi alla fine di questa stagione.

IL FUTURO DELLA FORMULA E

Nissan dice che la mossa è parte del suo impegno per l’elettrificazione e la sostenibilità, come stabilito nel suo progetto aziendale Ambition 2030, e rappresenta un “passo naturale”. L’azienda aveva già annunciato il suo impegno per l’aggiornamento tecnico Gen 3 previsto per la prossima stagione, che aumenterà la potenza e le prestazioni delle monoposto e introdurrà per la prima volta i pitstop a ricarica rapida.

“Questi sono tempi eccitanti per tutti noi alla Nissan, per i nostri fan e per i clienti di tutto il mondo”, ha detto Ashwani Gupta, chief operating officer di Nissan. “Impariamo mentre corriamo, e il ritmo incessante della progressione tecnologica che guida il campionato di Formula E ci fornirà molte opportunità per informare e sviluppare auto ancora migliori per i clienti”.