HomeproveMazda CX-5 Skyactiv-G 165 CV Homura | Prova su strada

Mazda CX-5 Skyactiv-G 165 CV Homura | Prova su strada

Mazda sfida i SUV di segmento C dei marchi premium con la sua CX-5 MY21. Bella e affilata si arricchisce di tecnologie che fanno la differenza ma purtroppo manca (di un soffio) la guida autonoma di secondo livello.

La Mazda CX-5 misura 1.84 m in larghezza, 4.55 in lunghezza ed 1.68 m in altezza. Dimensioni che non le permettono di passare inosservata e che sono valorizzate da un design personale, pur nel rispetto dei canoni stilistici del brand di Hiroshima. Nel frontale si notano i fari anteriori full LED con tecnologia matrix che accentuano lo sviluppo orizzontale dell’ampia griglia. La fiancata presenta una linea di cintura che sale verso il retro dove trova posto una coppia di fanali a sviluppo orizzontale. L’allestimento top di gamma Homura, dal giapponese “forza”, porta in dote elementi di sportività come i cerchi in lega di colore nero ma senza eccessi. Apprezzo infatti la scelta di mantenere i passaruota in plastica non verniciata per proteggere l’auto dagli urti in città.

MAZDA CX-5 SU STRADA

La Mazda CX-5 della mia prova monta l’interessante motore 2.0 Skyactiv-G da 165 CV. Si tratta di un motore a 4 cilindri aspirato che non adotta alcuna forma di elettrificazione ma che permette comunque di contenere i consumi e punta su un aspetto sempre più trascurato dai costruttori: la durata del veicolo nel tempo.

Il motore è abbinato ad un cambio automatico con convertitore di coppia a 6 rapporti. Ne deriva un’ottima dinamica di guida che vede il SUV vocato ai lunghi viaggi con una guida che vuole essere sempre rilassata. I 215 Nm di coppia non sono infatti esagerati e si traducono in uno scatto 0-100 km/h di poco superiore ai 10 secondi, per la precisione 10,3. Insomma non vi aspettate una guida sprint perché su strada, nonostante la presenza della modalità sport, la CX-5 resta un SUV dall’impostazione rilassata che punta sul comfort nei lunghi viaggi.

Nonostante si tratti di un SUV dal passo lungo la trazione integrale e il sistema G-Vectoring ci permettono di contenere in maniera significativa il rollio che comunque si continua ad avvertire in curva alle alte velocità. Il lunotto contenuto e i montanti C dalle dimensioni generose, complicano la visibilità posteriore che però gode dell’ottimo supporto del sistema di telecamere a 360° capaci di catturare anche i più piccoli dettagli grazie all’alta risoluzione.

Capitolo consumi. Questo 2.0 sorprende in positivo con una media di 8,5 l/100km. Davvero non male se pensiamo al fatto che stiamo parlando di un veicolo che pesa 1550 kg ed ha una capacità di traino di 2000 kg.

GLI INTERNI

Con il model year 2021 Mazda CX-5 implementa molte tecnologie ed aggiorna il sistema di infotainment. Salendo a bordo si percepisce subito una grande attenzione al dettaglio. Le plastiche, tutte morbide e ben assemblate, si alternano alla pelle finemente lavorata con cuciture a vista. La plancia è dominata dallo schermo del sistema di infotainment che ora ha una diagonale di 10,25 pollici. Il quadro strumenti affianca ad un ampio schermo a colori centrale una serie di indicatori analogici per tenere sotto controllo i valori di carburante e temperatura dei liquidi.

Non mancano i sistemi ADAS tra cui cruise control adattivo, sensore traffico posteriore, lane assist e sensore angolo cieco. Purtroppo la CX-5 manca di poco la guida autonoma di secondo livello vista l’assenza del sistema di centramento della corsia.

A bordo troviamo il mirroring Apple Car Play e Android Auto ma in entrambi i casi è necessario l’utilizzo del cavo USB. In generale l’interfaccia del sistema di infotainment è rapida ed intuitiva da utilizzare nonostante non ci sia la possibilità di interagire con il touch. Nel tunnel centrale si trova infatti un cursore circondato da alcune semplici scorciatoie per richiamare immediatamente le principali schermate del sistema. Grazie all’app MyMazda è inoltre possibile gestire da remoto alcune funzioni utili come la ricerca del veicolo e il blocco/sblocco delle porte.

Dietro si viaggia comodi con tanto spazio per le gambe e la testa. Ottimo il bagagliaio con una capienza di ben 506 litri che diventano 1620 abbattendo gli schienali dei sedili posteriori.

Il listino di Mazda CX-5 MY21 parte da 33.300 euro ma si sale a circa 37.000 per questa top di gamma in allestimento Homura.

spot_img

ULTIMI POST