HomemotorsportRed Bull e Honda insieme anche nel 2022

Red Bull e Honda insieme anche nel 2022

Nonostante Honda abbia deciso di cessare la sua attività di fornitore di motori alla fine della stagione, il rapporto con Red Bull resterà solido. I motori della prossima stagione non porteranno il marchio Honda, ma ne conserveranno il DNA – compresa la fabbrica.

Secondo Reuters, la casa automobilistica giapponese vuole continuare a costruire motori di Formula 1 nella sua struttura di ricerca e sviluppo a Sakura. Parlando ai giornalisti prima del Gran Premio d’Austria del fine settimana – dove Max Verstappen ha ottenuto la sua terza vittoria consecutiva – il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha detto che la mossa darà loro il tempo di creare il proprio impianto di assemblaggio Red Bull Powertrains.

“Ovviamente, mentre ci attrezziamo all’interno della Red Bull Powertrains, il 2022 sarà un anno di transizione”, ha detto. “Quindi stiamo lavorando con Honda per avere un passaggio di consegne tranquillo. I motori continueranno ad essere assemblati a Sakura nel 2022, prima di passare al nostro nuovo impianto nel 2023.”

MOTORSPORT AL CENTRO

Honda sta sviluppando un motore per il 2022 che avrà posto su pista fino al 2024. Dopo la F1 introdurrà un regolamento completamente nuovo, per il quale la Red Bull Powertrains svilupperà i propri motori.

La vittoria di Verstappen ha dato alla Honda la sua quinta vittoria consecutiva, la sua striscia più lunga da quando Ayrton Senna e Alain Prost hanno vinto le prime 11 gare per la McLaren nella sua stagione del 1988. Ha anche esteso il vantaggio della Red Bull in entrambi i campionati – Verstappen ora ha 182 punti contro i 150 del campione in carica Lewis Hamilton, mentre la squadra è a quota 286 punti contro Mercedes-AMG Petronas a 242.

Oltre alla Red Bull Racing, Honda fornisce motori anche alla Scuderia AlphaTauri, squadra di proprietà del produttore di bevande energetiche e che prende il nome dalla linea di abbigliamento di quest’ultimo.

spot_img

ULTIMI POST