HomelifestyleStagione Sciistica 2021: arriva il primo Battipista ad Idrogeno

Stagione Sciistica 2021: arriva il primo Battipista ad Idrogeno

Dall’Alto Adige Prinoth (Gruppo Leitner) ha annunciato il primo battipista al mondo alimentato ad idrogeno. I modelli di prova stanno eseguendo gli ultimi test e sono pronti alla produzione in serie.

Il Leitwolf h2Motion, che sarà esposto il 20 e 21 dicembre sulle piste dell’Alta Badia per la Coppa del Mondo. Si tratta, secondo il suo produttore, tanto di un’anteprima mondiale quanto una svolta culturale. Sarebbe quindi la prima volta che un veicolo equipaggiato con una cella a combustibile a idrogeno, combinata con un motore elettrico, entra nella fase di test attivo, combinando il basso impatto ambientale con un notevole risparmio di risorse. E tutto questo senza compromettere le caratteristiche tecniche, compresa la potenza del motore.

LA TECNOLOGIA AD IDROGENO

Secondo l’azienda, dovremo aspettare un po’ di tempo prima di vedere il battipista ad idrogeno in azione. “Il veicolo è ancora in fase di progettazione e deve essere ancora ottimizzato. Il mese prossimo lo testeremo in condizioni reali sulle piste da sci. Il lancio sul mercato dipende principalmente dall’infrastruttura e può essere previsto in circa 4-5 anni”, afferma la Prinoth di Bolzano. L’azienda sta inoltre sviluppando un altro modello, in questo caso 100% elettrico, l’Huski eMotion.

Questi test sono la prova del cambiamento nel settore sciistico da sempre legato al motore diesel. La scorsa primavera Kässbohrer, concorrente tedesco della Prinoth in questo mercato praticamente oligopolistico, ha presentato una nuova generazione di macchine ibride (diesel-elettriche) da impiegare sulle piste da sci. Con il PistenBully 600 E + Polar il consumo di carburante e le emissioni di CO2 possono essere ridotti di un ulteriore 10-15%. Dal 2010 l’azienda tedesca del gruppo Mercedes-Benz si è specializzata in questa tecnologia ibrida.

spot_img

ULTIMI POST