Fusione FCA - PSA modifiche all'accordo, i dettagli

Fiat Chrysler Automobiles e PSA Group hanno rivisto i termini della loro fusione a causa della pandemia di coronavirus.

La fusione 50/50 darà vita a una nuova società denominata Stellantis, destinata a diventare la quarta casa automobilistica al mondo. Nell’ambito delle modifiche, il dividendo speciale che FCA distribuirà ai propri azionisti prima della chiusura è stato fissato a 2,9 miliardi di euro (3,44 miliardi di dollari).

Inoltre, PSA eliminerà il previsto spin-off della sua partecipazione del 46% nel fornitore di ricambi Faurecia. Questa quota sarà invece distribuita a tutti gli azionisti di Stellantis dopo la chiusura dell’operazione e l’approvazione del Consiglio di amministrazione e degli azionisti di Stellantis.

Grazie alle modifiche, i rispettivi azionisti di FCA e PSA riceveranno il 23% delle azioni di Faurecia. È stato inoltre concordato che i consigli di amministrazione di FCA e PSA prenderanno in considerazione una potenziale distribuzione di 500 milioni di euro agli azionisti di ciascuna società prima della chiusura o, in alternativa, una distribuzione di 1 miliardo di euro da pagare a seguito della chiusura di tutti gli azionisti di Stellantis.

“L’annuncio di oggi è un ulteriore, forte segnale di una comune determinazione a garantire che Stellantis abbia tutte le risorse necessarie per la creazione di un valore superiore per tutti i nostri stakeholder”, ha detto l’amministratore delegato di FCA Mike Manley.

Gli altri termini economici della fusione, firmati il 17 dicembre 2019, rimarranno invariati. La fusione dovrebbe avvenire entro la fine del primo trimestre del 2021.