Auto a Noleggio, i 10 consigli per scegliere bene e risparmiare

Con la Pasqua inizia la stagione turistica e saranno oltre 400mila i turisti. Saranno in tanti che nei prossimi giorni noleggeranno in Italia una vettura per le proprie vacanze, approfittando delle diverse festività previste da calendario (Pasqua, 25 aprile e 1° maggio).
Lo stima ANIASA l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta i servizi di mobilità che, in occasione di uno dei momenti di picco delle attività di noleggio presso aeroporti, stazioni ferroviarie e centri cittadini del nostro Paese, ricorda a quanti affideranno le proprie esigenze di mobilità all’offerta di servizi di renting a breve termine le regole per noleggiare in sicurezza e senza sorprese.
L’Associazione ha infatti da tempo realizzato con l’Unione Nazionale Consumatori un utile vademecum ‘Autonoleggio: le buone regole’. Si tratta di consigli agli utilizzatori di vetture a noleggio su come comportarsi dal momento della prenotazione fino alla riconsegna dell’auto.
Cinque regole per prenotare in sicurezza:

  • scegliete il canale più adeguato, facendo attenzione a distinguere le società di rent-a-car da agenzie o broker.
  • Informatevi preventivamente sui costi aggiuntivi per servizi opzionali (es. navigatore o seggiolino per bambini).
  • Non risparmiate sull’assicurazione: potrebbe proteggervi in caso di problemi, ma informatevi sulle franchigie!
  • Chiedete quali sono i metodi di pagamento accettati e quando vi verrà prelevato l’importo.
  • Fatevi inviare una e-mail con tutti i dettagli della prenotazione, se fatta online.

Al momento del ritiro della vettura:

  • controllate l’interno/esterno del veicolo e se presenta eventuali danni fateli annotare sul contratto.
  • Verificate la dotazione degli strumenti a bordo (documenti, triangolo o kit pneumatici che non devono avere rigonfiamenti o lesioni).
  • Presentate patente (controllate la validità) e carta di credito (verificate disponibilità fondi e scadenza).
  • Se non avete familiarità col veicolo (es. non sapete come azionare il freno a mano) l’incaricato è tenuto a spiegarvi il funzionamento.
  • Fatevi dire esattamente chi chiamare e come comportarvi in caso di guasto o incidenti.

E quando si riconsegna:

  • riconsegnate la vettura negli orari di apertura, controllate che non vi siano nuovi danni e fatevi rilasciare un’attestazione scritta.
  • Riportate l’auto con la stessa quantità di carburante: le penali in caso contrario potrebbero essere salate (fate annotare sulla ricevuta che il serbatoio è pieno).
  • Se dovete lasciare velocemente le chiavi in una cassetta, fotografate il veicolo per poter contestare eventuali addebiti non dovuti.
  • Ricevuta la fattura, potete rivolgervi alla società emittente la carta di credito per chiedere lo “sblocco” delle somme congelate a titolo cauzionale.
  • Nel caso di addebiti imprevisti, avete il diritto di controllare i giustificativi prima di pagare e, se non vi convincono, contestate per iscritto.