Emissioni auto: l’Ue contro il cartello del Made in Germany

BMW, Daimler e Volkswagen hanno fatto cartello nello sviluppo della tecnologia anti-inquinamento.

L’Antitrust è chiaro: “Daimler, VW e BMW possono aver infranto le norme comunitarie sulla concorrenza. Di conseguenza, ai consumatori europei può essere stata negata la possibilità di acquistare le auto con la migliore tecnologia disponibile.” Il commissario europeo alla concorrenza Margrethe Vestager ha aggiunto: “L’attenzione dell’UE si concentra sulle emissioni dei gas di scarico e dei filtri antiparticolato suoi motori a benzina”.

Le multe UE potrebbero arrivare fino al 10% delle vendite nette globali di un’azienda. Le presunte azioni avrebbero limitato lo sviluppo delle auto meno inquinanti.

Le autorità dell’UE hanno condotto incursioni all’alba nelle sedi delle tre società nell’ottobre 2017 e hanno aperto le indagini a settembre dello scorso anno. A settembre, Daimler, Volkswagen e BMW dissero che stavano collaborando con la Commissione Europea.