Nuova Alpina B4 GT 2024: Anteprima

La BMW Serie 4 Gran Coupé non ha avuto, né ha, una versione messa a punto dalla divisione più sportiva del marchio tedesco. È praticamente uno degli unici modelli della gamma a non avere una versione M pura, anche se è possibile acquistare una più decaffeinata M Performance 4 Gran Coupé. Una decisione presa da BMW per concentrare tutti i suoi sforzi sulla BMW i4.

Questo è un motivo più che sufficiente perché lo specialista del tuning che ha acquisito l’azienda tedesca lasci la sua impronta più lussuosa e sportiva sulla nuova ALPINA B4 GT. L’eleganza è una delle sue qualità, ora rafforzata da una serie di dettagli come il raffinato spoiler attaccato al labbro del paraurti anteriore e nel quale è perfettamente visibile il nome del preparatore o i caratteristici cerchi in lega da 20 pollici a razze multiple.

DATI TECNICI E PRESTAZIONI

Al posteriore, la vettura presenta anche un sottile spoiler integrato nel bordo del cofano del bagagliaio, oltre ai tipici quattro scarichi circolari ALPINA incastonati in una gonna con un sottile diffusore meno appariscente di quello di una M4. La firma di ALPINA è visibile anche quando si solleva il cofano anteriore, con barre di rinforzo sulle torrette delle sospensioni e una speciale targhetta con il numero dell’unità prodotta e gli artigiani che hanno lavorato alla sua realizzazione.
Le soglie delle porte presentano una striscia decorativa e i sedili anteriori sono sportivi, più avvolgenti e rivestiti in pelle, così come il volante con un piccolo badge GT sul raggio inferiore. Ma l’aspetto più interessante di questa Serie 4 Gran Coupé più veloce riguarda la meccanica, in quanto il motore sei cilindri biturbo da 3,0 litri è stato scalato fino a quasi una M4.

I tecnici ALPINA hanno realizzato l’impresa quasi impossibile, aumentando le prestazioni di 34 CV in più e portandole a ben 529 CV. Una cifra che mette la pratica berlina tedesca alla pari della stessa M3 Competition a trazione integrale.

Redazione
Redazionehttp://AUTOPROVE.it
Autoprove.it nasce nel 2014. Quando carta stampata, radio e tv iniziavano a confrontarsi con il mondo dei social si aprivano spazi per una comunicazione nuova, disintermediata. Partiva così l’idea di creare un progetto diverso attento ai lettori e alle loro curiosità.
RELATED ARTICLES

LEGGI ANCHE