HomeblogNuova Skoda Fabia 2021, motori record solo a benzina

Nuova Skoda Fabia 2021, motori record solo a benzina

La quarta generazione della Skoda Fabia, svelata a maggio, è quasi pronta a raggiungere gli showroom europei, e l’azienda ha annunciato qualche dettaglio in più sulla gamma.

Grazie ai suoi motori efficienti e al design aerodinamico, la nuova Skoda Fabia avrà un’autonomia nel ciclo WLTP di oltre 900 km.

La Skoda Fabia sarà disponibile con cinque motori EVO del gruppo VW, conformi alle norme sulle emissioni Euro 6d. La cosa interessante è che la maggior parte dei motori e dei cambi per la Fabia saranno prodotti da Skoda nella Repubblica Ceca.

Skoda sostiene che l’autonomia di 900 km può essere raggiunta da quattro delle cinque motorizzazioni previste (probabilmente escludendo il 1.5 TSI) quando combinato con il serbatoio opzionale da 50 litri. Questo significa che la vostra Fabia di serie equipaggiata con il serbatoio da 40 litri non sarà in grado di viaggiare per tutti quei km senza fare rifornimento. In futuro, ci aspettiamo anche una Fabia G-TEC a metano che sarà di gran lunga la più economica da gestire.

Come sappiamo non ci saranno motori diesel, mild-hybrid o full hybrid. La nuova Skoda Fabia punterà su motori solo a benzina (consumo medio di carburante da 4,9 a 5,6 lt/100 km ed emissioni di CO2 tra 113 e 142 g/km) grazie a una serie di miglioramenti. Questi includono una trasmissione dell’albero motore ottimizzata con pistoni e fasce elastiche che riducono l’attrito, oltre a un sistema di circolazione dell’acqua modificato intorno alla testa del cilindro e al blocco motore per una maggiore efficienza di raffreddamento.

I MOTORI DI SKODA FABIA

La gamma dei motori parte dal tre cilindri aspirato 1.0 MPI a ciclo Atkinson, con 65 CV (48 kW) o 80 CV (59 kW). Queste opzioni sono ideali per coloro che non danno priorità alle prestazioni, dato che la Fabia più lenta ha bisogno di 15,9 secondi per lo scatto nello 0-100 km/h prima di raggiungere i 172 km/h.

Poi, c’è il tre cilindri turbo 1.0 TSI che opera sul ciclo Miller con geometria variabile della turbina, producendo 94 CV (70 kW / 95 PS) o un più rispettabile 109 CV (81 kW / 110 PS). Quest’ultimo è equipaggiato con il cambio manuale a 6 marce invece che a 5, e ha anche opzionale il DSG a 7 marce. Il 1.0 TSI è l’opzione più ecologica dell’intera gamma con un consumo medio di 4,9 lt/100 km (WLTP) rispetto ai 5,0 lt/100 km del 1.0 MPI.

Infine, la variante più potente è il quattro cilindri 1.5 TSI con tecnologia ACT (Active cylinder management) che produce 150 CV (110 kW) ed è abbinato esclusivamente al DSG a 7 rapporti. Questo permetterà un’accelerazione 0-100 km/h in 8 secondi e una velocità massima di 225 km/h secondo i dati preliminari.

spot_img

ULTIMI POST