HomeanteprimeNuova Suzuki Vitara 2022, il Rendering in Anteprima

Nuova Suzuki Vitara 2022, il Rendering in Anteprima

La quarta generazione della Suzuki Vitara ha subito un’importante revisione nel 2018. Un aggiornamento di metà carriera che le permette di affrontare il resto della sua vita commerciale. Il produttore giapponese ha già iniziato il processo di progettazione e sviluppo della prossima generazione del suo popolare SUV.

Nonostante la segretezza con cui Suzuki tratta lo sviluppo, dal lontano Giappone arrivano nuove informazioni che possono fare un po’ di luce sulla grande oscurità che circonda la prossima generazione della Vitara. Il modello sarà pronto al debutto l’anno prossimo.

La quinta generazione di Suzuki Vitara arriva in un momento cruciale della storia di
Suzuki chiamata a rispettare le severe norme UE sulle emissioni. Purtroppo non ci sono stati avvistamenti di prototipi e allora cosa possiamo aspettarci da questo cambio generazionale?

UN SUCCESSO CHIAMATO VITARA

Siamo nel mezzo di una transizione verso la mobilità “sostenibile” e l’entrata in vigore dei nuovi standard sulle emissioni molto più severi complica la vita ad alcuni marchi automobilistici. Questo ha portato alla nascita di varie alleanze. Nel caso di Suzuki, ha incorporato nella sua gamma due modelli derivati direttamente dai veicoli Toyota. La Suzuki Across (Toyota RAV4) e la Suzuki Swace (Toyota Corolla Sporst Touring). Uno dei principali obiettivi di questi due modelli rimarchiati è quello di ridurre le emissioni medie della gamma Suzuki.

La nuova Suzuki Vitara del 2022 sarà quindi elettrificata. Confermata quindi la tecnologia mild hybrid (MHEV) a 48 volt sul motore a benzina Boosterjet a quattro cilindri da 1,4 litri disponibile con cambio manuale o automatico, così come la trazione anteriore e/o la trazione integrale.

La nuova generazione dovrebbe fare un passo avanti in questo senso e si parla della possibilità dell’arrivo di un ibrido completo (HEV) e anche di una variante ibrida plug-in (PHEV).

Suzuki introdurrà un nuovo motore a benzina da 1,5 litri che diventerà il fulcro della meccanica della quinta generazione.


Quando sarà presentata? Il debutto della nuova Suzuki Vitara è previsto nel 2022. Al momento non ci sono informazioni più concrete ma vi terremo aggiornati a riguardo.

LA STORIA DI SUZUKI VITARA

Le idee semplici sono spesso le più riuscite, e il piano di Suzuki quando lanciò la Vitara nel 1988 era molto semplice: produrre un veicolo compatto, leggero e adatto all’uso in fuoristrada da collocare sopra nella sua gamma sopra alla Jimny.

Il design della carrozzeria della prima generazione della Vitara era caratterizzato da una combinazione di superfici squadrate a cominciare dalla forma del parabrezza. C’era anche una ruota di scorta montata posteriormente per mostrare la sua robustezza da 4×4.

Un passo corto di 2.200 mm significava anche una maggiore maneggevolezza. Suzuki raggiunse anche l’obiettivo di rendere il Vitara leggera con un peso inferiore a 1.000 kg.

Nel 1991, Suzuki ampliò l’offerta della Vitara con l’aggiunta di una versione a cinque porte e adottò un convertitore catalitico per limitare le emissioni di CO2.

A livello mondiale, la prima generazione di Vitara ha venduto circa 1,1 milioni di unità in nove anni e mezzo di carriera.

Il 1998 vide l’introduzione della seconda generazione e con essa un cambio di nome: ora era Grand Vitara. Questo nuovo modello rappresentava una risposta alle crescenti richieste di maggiore sicurezza e più spazio; da qui il nome “Grand”.

Il Grand Vitara proponeva una griglia distintiva e massiccia. La fiancata si distingueva per lo stile tagliente ereditato dalla generazione precedente con i solidi montanti C della versione a cinque porte che garantivano un’ottima abitabilità interna.

Nel 2000, Suzuki aumentò la comodità consentendo ai conducenti di commutare il cambio tra due e quattro ruote motrici usando un interruttore, piuttosto che una leva nella prima generazione di Vitara.

Nel 2001, Suzuki Grand Vitara propone una versione a sette posti che era più grande di 320 mm in termini di passo e di 485 mm in termini di lunghezza complessiva.

La terza generazione della Suzuki Vitara, sempre denominata “Grand”, fece il suo debutto sul mercato nel 2005. Il design si caratterizzata per gli ampi battistrada e i parafanghi audacemente svasati a trasmettere forza e stabilità. Le sospensioni indipendenti anteriori e posteriori permettevano una buona stabilità su strada anche alle alte velocità e anche una grande attitudine all’uso in fuoristrada.

Le vendite combinate delle prime due generazioni della Suzuki Grand Vitara hanno raggiunto più di 1,7 milioni di unità.

Ottobre 2014, più di 25 anni dopo il debutto della prima generazione della Suzuki Vitara, Suzuki torna al più semplice nome Vitara con la quarta generazione del modello. Anche la gamma è stata semplificata. Il modello diventa un SUV compatto a cinque porte.

Al centro del progetto il sistema a trazione integrale Allgrip 4×4. Con il restyling del 2016, Suzuki Vitara si arricchisce con l’arrivo del nuovo motore ibrido che taglia i consumi del 15% e le emissioni di CO2 fino al 20%.

Le vendite aggregate della Suzuki Vitara in 190 paesi e territori del mondo dal 1988 hanno raggiunto circa tre milioni di unità.

ULTIMI POST