HomeblogI 20 anni della fabbrica Mini ad Oxford

I 20 anni della fabbrica Mini ad Oxford

Sono passati due decenni da quando una piccola utilitaria ha cambiato per sempre il destino di BMW. Dopo un lungo sviluppo e un rapporto conflittuale con Rover che ha portato a una separazione la prima MINI dell’era BMW (da non confondere con la Mini originale disegnata da Alec Issigonis) è uscita dalla linea di produzione di Oxford il 26 aprile 2001.

Da allora, l’icona alla moda ha attraversato tre generazioni e tre stili di carrozzeria (3 porte, 5 porte e Cabrio), più una serie di derivati che includono le attuali Clubman e Countryman – la prima è anche costruita a Oxford sulla stessa linea di produzione. La città inglese sud-orientale ha anche sfornato l’unico modello completamente elettrico del marchio, la MINI Cooper SE, a partire dallo scorso anno.

In totale, oltre 5 milioni di MINI sono state prodotte nel Regno Unito – anche nel vicino stabilimento di Swindon. Entrambi gli stabilimenti impiegano attualmente più di 4.500 persone (compresi 130 apprendisti) che insieme costruiscono circa 1.000 auto ogni giorno – o una ogni 67 secondi.

PRODUZIONE A PIENO REGIME

“Congratulazioni a tutti i dipendenti dei MINI Plants Oxford e Swindon per aver raggiunto un così grande traguardo produttivo”, ha detto il presidente del BMW Group Oliver Zipse, che ha diretto la produzione a Oxford dal 2007 al 2008. “Ho ancora dei ricordi molto belli del mio periodo ad Oxford. È stato un vero piacere lavorare nella casa e nel cuore del marchio MINI con persone così coinvolgenti e appassionate, quasi un quarto delle quali ha dedicato questi 20 anni o più alla costruzione delle nostre auto”.

L’amministratore delegato degli stabilimenti di Oxford e Swindon, Peter Weber, ha aggiunto: “Sono estremamente orgoglioso dei nostri team di Oxford e Swindon e dell’incredibile lavoro che svolgono. Il loro continuo impegno e la loro passione negli ultimi 20 anni hanno contribuito a rafforzare la reputazione di MINI in tutto il mondo”.

Entrambe le fabbriche hanno avuto una storia molto risalente a prima del progetto MINI. Le due strutture erano originariamente stabilimenti Morris, con Oxford che ha introdotto la prima linea di assemblaggio in stile Ford nel Regno Unito nel 1914 e Swindon in attività dal 1956. Resti dell’impero British Leyland, gli stabilimenti sono passati a BMW come parte dell’acquisto di Rover nel 1994.

Il marchio MINI condurrà anche BMW nell’era dell’elettrificazione – il marchio passerà a una linea completamente elettrica entro i primi anni 2030.

spot_img

ULTIMI POST