HomeblogBYD: profitti record grazie alle mascherine

BYD: profitti record grazie alle mascherine

Il produttore cinese di auto elettriche BYD ha riportato un notevole balzo nell’utile netto. A far crescere il bilancio nel 2020 non sono state le auto dell’azienda.

Al culmine della pandemia di Covid-19 BYD ha iniziato a produrre mascherine e, anche se non ha specificato esattamente quante ne ha prodotte, nel maggio dello scorso anno che aveva una capacità di 50 milioni al giorno.

La produzione di mascherine ha aiutato BYD a riportare 4,23 miliardi di yuan (643,75 milioni di dollari) di utile netto l’anno scorso, un aumento rispetto agli 1,61 miliardi di yuan (245 milioni di dollari) del 2019.

CONTI RECORD

Come tante altre case automobilistiche, le vendite di auto di BYD sono scivolate l’anno scorso, scendendo del 7,5% a 426.972 veicoli. Le vendite di auto in tutta la Cina sono scese dell’1,9% a 25,3 milioni.

Nonostante la spinta positiva dell’utile netto, le entrate di BYD sono scese del 22,6% 156,6 miliardi di yuan (23 miliardi di dollari), leggermente sopra i 148,76 miliardi di yuan (22,6 miliardi di dollari) previsti dagli analisti.

L’azienda sostenuta da Warren Buffett è fiduciosa che una spinta nelle vendite di auto fino al 2021 permetterà all’utile netto di crescere del 77,6% nei primi tre mesi dell’anno. Secondo Reuters BYD emetterà anche uno strumento di finanziamento del debito fino a 50 miliardi di yuan (7,6 miliardi di dollari).

Nel novembre dello scorso anno, BYD ha annunciato una partnership con il colosso cinese Didi Chuxiang per sviluppare un veicolo completamente elettrico progettato specificamente per il ride-hailing.

spot_img

ULTIMI POST