Nuova Volkswagen Golf 8, GTI, GTE, GTD i dati tecnici in anteprima

Condividi

Volkswagen ha finalmente svelato la nuovissima Golf GTI e i suoi fratelli, l’ibrido plug-in GTE e il diesel GTD, in vista della loro anteprima pubblica ufficiale al Salone di Ginevra.

Come previsto, la nuova VW Golf GTI 2020 non è appariscente e sceglie un approccio soft. Il frontale è dominato dalla griglia inferiore monopezzo a nido d’ape che presenta i fendinebbia a forma di X che sono opzionali. I fari a LED sono uniti da una sottile striscia luminosa. Non manca una finitura colorata rossa per la GTI, blu per la GTE e argento per la GTD.

I cerchi da 17 pollici offerti di serie alla Golf GTI. VW prevede ruote da 18 e 19 pollici come opzione mentre le pinze dei freni sono rifinite nel classico rosso. Non mancano le minigonne laterali più larghe e rifinite in nero.

L’estremità posteriore della nuova VW Golf GTI ha un diffusore sportivo, insieme a uno spoiler sul tetto. I fanali a LED sono di serie e non manca l’iconica scritta GTI ora al centro del baule. Le nuove Golf 8 GTI, GTE e GTD si differenziano per lo scarico, con la GTI dotata di due terminali, la GTD ne ha due a sinistra e l’ibrido plug-in GTE che nasconde completamente il suo scarico.

VOLKSWAGEN GOLF GTI 2020: IL MOTORE

La potenza della nuova Volkswagen Golf GTI proviene da un motore TSI EA888 2.0, nell’ultima variante evo4, che produce 245 CV e una coppia di 370 Nm. Di serie ci sarà un cambio manuale a sei marce, lasciando l’unità automatica a doppia frizione a sette marce tra gli optional.

La VW non ha rilasciato alcuna cifra di accelerazionee non ha menzionato la variante TCR, che dovrebbe offrire 300CV dallo stesso motore.

VOLKSWAGEN GOLF GTD 2020: IL MOTORE

Passando alla Golf GTD, abbiamo un motore diesel a quattro cilindri da 2,0 litri che eroga 200 CV e 400 Nm di coppia. Il propulsore è offerto solo in combinazione con la trasmissione a doppia frizione e presenta due convertitori catalitici SCR con doppia iniezione AdBlue.

VOLKSWAGEN GOLF GTE 2020: IL MOTORE

L’ibrido plug-in della Volkswagen Golf GTE utilizza una combinazione di un motore turbocompresso da 1.4 da 150 CV e un motore elettrico da 112 CV. Insieme i motori producono una potenza combinata di 242 CV e una coppia di 400 Nm. Un cambio automatico DSG a sei velocità è l’unica opzione disponibile, mentre il pacco batteria agli ioni di litio è aumentato di dimensioni del 50% rispetto al suo predecessore, a 13 kWh. VW dichiara un’autonomia 100% elettrica di 60 km con una velocità massima di 130 km / h.

Condividi