L’Alfa Romeo ha in programma di introdurre il suo primo modello elettrico agli inizi del 2020. LaGiulia rinuncia alla benzina per partecipare alla nuova serie ETCR. Romeo Ferraris ha pubblicato i rendering della berlina da pista che prevede di mettere in piedi nei prossimi mesi.

La versione ETCR della Giulia sembra pronta ad allinearsi sulla griglia di partenza. E, come spesso accade con le auto da corsa, condivide poco più del design con la berlina omologata da strada. Nei 54 anni di storia della Romeo Ferraris la Giulia è la sua prima auto elettrica ed è nata senza il supporto dell’Alfa Romeo. Anche la Giulietta TCR da 350 cavalli era un progetto interno che ha dato risultati importanti.

Al momento Romeo Ferraris non ha pubblicato le specifiche tecniche ma i regolamenti ETCR ci danno un’idea di ciò che è sotto la carrozzeria. Cambio a singola velocità, inverter e batteria agli ioni di litio da 65 kilowattora. WSC fornirà la batteria, mentre gli altri componenti verranno dalla Williams Advanced Engineering. Il gruppo propulsore eroga 400 cavalli e fornisce una potenza massima di 670 cavalli.

IL CAMPIONATO ELETTRICO ETCR

La serie ETCR verrà lanciata nel 2020, sebbene il calendario non sia stato ancora pubblicato. La Giulia alimentata a batteria dovrà vedersela con una Hyundai Veloster modificata in modo simile e la Cupra e-Racer di proprietà della Volkswagen. Ci aspettiamo che altre case automobilistiche lancino le loro auto entro i prossimi mesi.