HomemotorsportDopo il Pit Stop da Record Red Bull ci riprova senza Gravità

Dopo il Pit Stop da Record Red Bull ci riprova senza Gravità

L’Aston Martin Red Bull Racing ha stabilito un nuovo record mondiale per il pit-stop più veloce della Formula 1. Allo scorso Gran Premio del Brasile il team di Max Verstappen ha bloccato il cronometro a 1,82 secondi. Un vero record che ha permesso all’olandese di assicurarsi la vittoria in gara.

Ecco allora che in Red Bull hanno pensato di spingersi oltre spedendo una RB1 del 2005 a un’altitudine di quasi 10.000km. Lo scopo? realizzare il primo pit stop senza gravità a bordo dell’aereo speciale Ilyushin Il-76 MDK.

L’obiettivo era effettuare il pit-stop sfruttando i circa 22 secondi di assenza della gravità. Ecco il video dell’impresa.

UN PIT STOP DA RECORD

I 16 meccanici del box hanno seguito un corso intensivo di addestramento per i cosmonauti insieme ad una troupe di 10 persone. Per motivi di sicurezza si l’auto che tutta l’attrezzatura dovevano essere accuratamente assicurati prima e dopo le fasi di assenza di gravità.

Red Bull non è nuova ad iniziative audaci di questo tipo. Dall’Himalaya alle rive del Mar Morto mancava una sfida di questo tipo.

spot_img

ULTIMI POST