Home blog Honda richiama 100.000 auto ibride in Cina

Honda richiama 100.000 auto ibride in Cina

0
59

L’Amministrazione statale cinese per la regolamentazione del mercato ha rivelato che i veicoli interessati hanno un olio lubrificante che è stato introdotto nei sensori del pedale del freno durante il processo di produzione. Questo olio potrebbe causare problemi ai sensori nel corso del tempo.
Reuters riporta che il richiamo riguarda circa 105.608 ibridi prodotti da Honda attraverso la sua joint venture Dongfeng tra l’8 ottobre 2018 e il 7 settembre 2020, nonché 95.081 unità prodotte con Guangzhou Automobile Group dal 27 agosto 2018 al 6 agosto 2020.
Una dichiarazione rivela che sia Dongfeng che Guangzhou Automobile Group testeranno i veicoli interessati e sostituiranno tutti i componenti del pedale del freno necessari, riporta Bloomberg. Il richiamo inizierà il 31 marzo 2023.

GUAI IN CINA

Il nuovo richiamo si aggiunge a quello che è già stato un anno difficile per Honda in Cina, dove la produzione locale è scesa del 14% a 1,62 milioni di veicoli.
Honda è alle prese con richiami anche negli Stati Uniti. A fine novembre, la casa automobilistica ha annunciato il richiamo di 117.445 Ridgeline prodotte tra il 29 ottobre 2015 e il 1° giugno 2019, in quanto dotate di un cablaggio che può affaticarsi e rompersi dopo che il portellone posteriore viene aperto e chiuso più volte.
La casa automobilistica giapponese potrebbe presto avere un problema ancora più ampio da risolvere.

L’Office of Defects Investigations del Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti ha recentemente avviato un’indagine preliminare su circa 1.720.768 modelli di Honda CR-V e HR-V che potrebbero avere differenziali posteriori grippati.