HomeanteprimeNuova Volvo XC40 Recharge 2022: il Restyling in Anteprima

Nuova Volvo XC40 Recharge 2022: il Restyling in Anteprima

La Volvo XC40 Recharge ha ricevuto una serie di sottili modifiche per il model year 2022. Ecco svelato il restyling in anteprima nelle immagini fornite da Cochespias.

Avendo fatto il suo debutto globale nell’ottobre 2019, il crossover completamente elettrico propone piccoli cambiamenti visivi tra cui nuovi fari e un paraurti anteriore aggiornato ispirati dallo stile visto sulla C40. Si notano inoltre i gruppi ottici posteriori leggermente rivisti, previsti anche tre nuovi set di cerchi in lega.

Minime le modifiche applicate all’interno della Volvo XC40 Recharge 2022. La strumentazione digitale da 12,3 pollici e lo schermo di infotainment orientato verticalmente sembrano essere gli stessi, con la conferma dell’interfaccia Android Automotive OS.

IL MOTORE ELETTRICO

Sembra anche che ci sia un rivestimento in pelle leggermente diverso sul volante e sulla leva del cambio. Sul sito tedesco del configuratore Volvo, ai clienti sembra essere data la scelta tra tessuto premium, lana su misura, tessuto ‘Connect’ e pelle microtech o sintetica, e finiture in microtech e tessuto. Tutte le finiture sono in colore nero, tranne la lana in grigio chiaro.

Il sito tedesco di Volvo Cars indica che per la XC40 Recharge 2022 saranno offerte configurazioni di propulsione FWD a motore singolo e AWD a doppio motore, con la FWD che offre 231 CV e 330 Nm di coppia per uno scatto nello 0-100 km/h coperto in 7,4 secondi e una velocità massima di 160 km/h.

Nella forma attuale, la versione AWD della Volvo XC40 Recharge a doppio motore ha 408 CV e 660 Nm di coppia, che la spingono da 0-100 km/h in 4,9 secondi e una velocità massima di 180 km/h. Nel ciclo di omologazione WLTP, il propulsore monomotore promette 424 km di autonomia, mentre il motore top di gamma dual-motor AWD si ferma a 418 km.

La versione attuale della Volvo XC40 Recharge ha una batteria agli ioni di litio da 78 kWh, che è stata adattata per l’uso con un caricatore trifase da 11 kW per ricaricare la batteria in 7,5 ore. Non manca il supporto per la ricarica da 150 kW DC tramite una connessione CCS che può offrire una ricarica da 0-80% in 40 minuti.

ULTIMI POST