HomeblogI 25 anni del Mercedes-Benz Vito 108 E, VAN elettrico prima del...

I 25 anni del Mercedes-Benz Vito 108 E, VAN elettrico prima del tempo

Guidare ad emissioni zero in centro città? Certo, con i veicoli elettrici a batteria. Mercedes-Benz Vito 108 E, basato sulla serie W 638, è stato prodotto 25 anni fa esattamente per questo scopo. L’Azienda ha lanciato sul mercato la variante elettrica di Vito a luglio 1996, solo alcuni mesi dopo l’anteprima mondiale della serie con motore a combustione disponibile all’epoca.

Un bollettino informativo ne descriveva le potenziali applicazioni, aggiungendo: “Essendo un veicolo piccolo, compatto ed agile che può essere parcheggiato senza problemi in qualsiasi garage, Vito elettrico è perfetto per la distribuzione ed il trasporto passeggeri in centro città”. Vito 108 E è in grado di ospitare fino ad otto persone e il suo carico utile tocca i 600 chilogrammi. A livello di prestazioni colpiscono la velocità massima che si attesta su 120 km/h e l’autonomia fino a 170 chilometri.

IL MOTORE ELETTRICO PRIMA DEL TEMPO

Il veicolo monta un motore asincrono trifase raffreddato ad acqua in grado di erogare una potenza di 40 kW (54 CV). Da fermo fino a 2.000 giri/min., sviluppa una coppia di 190 Nm. La potenza viene trasferita da un cambio manuale meccanico che comprende cinque marce avanti ed una retromarcia. Una batteria ZEBRA (Zero Emission Battery Research Activities) è installata nella parte posteriore, dietro la panca, e funge da accumulatore di energia.

Questa batteria è già stata utilizzata due anni fa in un veicolo sperimentale su base Mercedes-Benz Classe C (serie 202). L’accumulatore di energia al sodio/cloruro di nichel generava una tensione nominale di 280 volt e vantava una capacità di 35,6 kWh. Grazie al caricabatteria integrato, era possibile raggiungere metà della carica in 30 minuti nel corso di un processo di ricarica rapida. In movimento, anche il motore di azionamento ricaricava l’accumulatore per effetto del recupero di energia (per esempio, in fase di frenata). La batteria pesava 420 chilogrammi.

LA SIFA DELLA BATTERIA

Il van innovativo veniva prodotto nel ‘Centro di competenza per la mobilità ad emissioni zero’ (KEM), situato nello stabilimento di Mannheim. Il comunicato stampa del Mercedes-Benz Vito 108 E riportava: “Come risultato della produzione di serie su piccola scala per l’elettrificazione dei veicoli e della produzione della nuova batteria ZEBRA, attualmente si stima che il prezzo totale sia tre volte superiore rispetto a quello del Vito tradizionale con motore a combustione”. Per quanto riguarda i veicoli elettrici, la maggior parte delle richieste proviene da aziende che si affidano alla mobilità ad emissioni zero per motivi commerciali. Ad esempio, Deutsche Post AG, uno dei servizi postali della Germania, utilizzava Vito 108 E per le attività quotidiane. Dal 1999, l’azienda ha impiegato cinque van a Brema ed all’Expo 2000 per la consegna della posta. La serie successiva di Vito (W 639) era disponibile anche con sistema di trazione elettrico a batteria.

spot_img

ULTIMI POST