HomeanteprimeNuova Dacia Lodgy 2021, i dettagli sul SUV ibrido in Arrivo

Nuova Dacia Lodgy 2021, i dettagli sul SUV ibrido in Arrivo

Dacia Lodgy ha venduto l’anno scorso quasi 29.000 unità in Europa. I dati di CarSalesBase confermano che la Lodgy ha perso il suo appeal e la casa automobilistica rumena ha deciso di ritirarla dal mercato.

L’addio non lascerà però un vuoto nella gamma dell’azienda, in quanto si presume che lo sostituirà con un SUV a sette posti.

Secondo le fonti di Largus, il RJI (nome in codice interno) sarà basato sulla piattaforma CMF-B condivisa con la nuova generazione Logan e Sandero, così come le ultime Renault Clio, Captur e Nissan Juke. Per poter ospitare i due posti a sedere aggiuntivi, avrà un passo più lungo e uno sbalzo posteriore più lungo.

La potenza dovrebbe essere fornita dal normale motore a benzina TCe da 1,0 litri, con 100 e 120 CV, e dal TCe da 1,3 litri, con 140 e 160 CV, con quest’ultimo possibilmente dotato di un sistema ibrido leggero a 12V. Probabile anche una versione a GPL dell’unità più piccola, accanto al propulsore ibrido 1.6 litri E-Tech full hybrid della Clio, dove eroga 140 CV.

Disponibili anche ADAS per la sicurezza come la frenata d’emergenza automatica, l’avviso angoli ciechi e l’assistenza all’avviamento in salita, oltre a un freno di stazionamento elettrico.

DACIA E LE FABBRICHE

Dacia Lodgy viene assemblata in Marocco per il mercato europeo, il nuovo SUV ancora senza nome, che si piazzerà sopra la popolare Duster, si dice che verrà assemblato nello stabilimento della Dacia a Pitesti, in Romania. Questo dovrebbe dare al marchio la possibilità di ricucire i rapporti con i sindacati, che attualmente sono arrabbiati con Renault per aver realizzato il più economico EV europeo, il Dacia Spring, in Cina.

Il modello dovrebbe debuttare alla fine della prossima estate ed entrare in produzione in ottobre, mentre le consegne dovrebbero iniziare alla fine del 2021 o all’inizio del 2022.

spot_img

ULTIMI POST