HomeblogRimac: il crash test della Supercar elettrica

Rimac: il crash test della Supercar elettrica

La Rimac C_Two è una supercar da 2,2 milioni di euro ma la casa automobilistica croata punta sulla sicurezza.

Il programma di test di Rimac è al lavoro in preparazione del lancio della nuova suoercar atteso nel 2021.

Come ha spiegato Rimac, undici prototipi saranno coinvolti durante il processo di crash test. Ciò è necessario per garantire la sicurezza del C_Two e per ottenere l’omologazione mondiale che permetterà che il modello di serie possa essere venduto a livello globale.

Nell’ambito del processo, un prototipo è stato sottoposto ad una prova d’urto con barriera deformabile sfalsata del 40% a 40 km/h. La prova è stata superata a pieni voti, quindi è stata condotta una seconda prova con un altro prototipo a 56 km/h.

Non sembra una grande differenza di velocità ma la quantità di energia cinetica è raddoppiata tra un impatto e l’altro.

I tecnici hanno anche notato che non c’erano danni alla monoscocca in fibra di carbonio o intrusione dei pedali nell’abitacolo.

La suprrca elettrica Rimac C_Two avrà quattro motori che produrranno una potenza combinata di 1.888 CV (1.408 kW) e ben 2.300 Nm di coppia. I motori sono alimentati da una batteria da 120 kWh e permetteranno alla vettura a trazione integrale di accelerare da 0 a 100 km/h in 1,85 secondi e di raggiungere una velocità massima di 412 km/h.

spot_img

ULTIMI POST