HomeanteprimeFiat Topolino 2023: Ritorna grazie alla Citroen Ami

Fiat Topolino 2023: Ritorna grazie alla Citroen Ami

La Citroen Ami, il quadriciclo elettrico simile a un giocattolo, potrebbe avere un altro fratello, questa volta con il marchio Fiat. Il modello, destinato a far rivivere lo storico nome Fiat Topolino, si dice sia già stato presentato a selezionati concessionari Fiat in anteprima, e il lancio sul mercato è previsto per il 2023.

La nuova Fiat Topolino 2023 sarà il terzo quadriciclo di casa Stellantis, dopo la Citroen Ami che ha debuttato nel 2020, e il quasi identico Opel Rocks-e che del 2021. Entrambi sono disponibili nelle varianti passeggeri e cargo, cosa che potrebbe avvenire anche per la nuova Fiat Topolino. Intendiamoci, l’anno scorso Citroen ha presentato il robusto concept My Ami Buggy mostrando il potenziale del veicolo in termini di modifiche off road.

LA CITYCAR ELETTRICA

Secondo Automotive News Europe, la Fiat Topolino potrebbe differenziarsi ulteriormente grazie all’aggiunta di un tetto in tela. Questo sarebbe appropriato per un revival della Topolino, dato che la 500 Topolino originale del 1936 era disponibile anche in forma cabrio. Non conosciamo la portata della riprogettazione, ma uno dei concessionari che ha visto il veicolo lo ha descritto come “più raffinato della Citroen Ami”.

Aspettatevi che la Fiat Topolino condivida lo stesso motore elettrico da 8 CV (6 kW) e la batteria da 5,5 kWh con l’Ami. La piccola Citroen EV può raggiungere una velocità massima di 45 km/h e offre un’autonomia elettrica piuttosto limitata di 75 km. L’impronta del nuovo Topolino sarà probabilmente molto simile al cugino francese, che misura 2.410 mm di lunghezza. La classificazione di quadriciclo gli permetterà di essere guidato da adolescenti. Sarà anche il modello più economico della Fiat, collocandosi sotto la 500 elettrica e il successore della Panda.

Citroen ha venduto 9.183 esemplari dell’Ami nel 2021. Nel 2022, Stellantis prevede di produrre 15.000 unità della Citroen Ami e 5.000 unità della Opel Rocks-e. Entrambi i modelli sono prodotti a Kenitra, in Marocco, con la capacità dello stabilimento che dovrebbe crescere a 35.000-40.000 veicoli all’anno nel 2023 per tutte e tre le versioni del piccolo quadriciclo elettrico.

ULTIMI POST