HomeanteprimeNuova Mazda CX-60 2022: Anteprima e Motori

Nuova Mazda CX-60 2022: Anteprima e Motori

La Mazda CX-60 2022 debutta come l’auto di produzione più potente del marchio grazie al motore ibrido PHEV.

Il blitz dei crossover Mazda continua con la presentazione del nuovo CX-60 per i mercati europeo, giapponese e australiano. Arriva una nuova piattaforma e con i primi motori a sei cilindri in linea a benzina e diesel del marchio, nonché dai propulsori ibridi plug-in.

Mazda CX-60 è leggermente più grande del CX-50 presentato l’anno scorso per il Nord America. Utilizza la nuova architettura scalabile a trazione posteriore e integrale Skyactiv Multi-Solution di Mazda che misura 4.745 mm di lunghezza, 1.890 mm di larghezza e 1.680 mm di altezza e un passo di 2.870 mm.

IL DESIGN UNICO

L’esterno della Mazda CX-60 si basa sulla filosofia di design “Kodo-Soul of Motion” di Mazda e sfoggia un anteriore profondamente scolpita con una parte posteriore aggressiva. A catturare l’attenzione sono i fari a sviluppo verticale verticalmente e le luci diurne a forma di L. Ai clienti saranno offerti otto colori: Jet Black, Deep Crystal Blue, Sonic Silver, Platinum Quartz, Arctic White, Rhodium White Premium Metallic, Machine Grey e Soul Red Crystal. Mazda CX-60 è disponibile con cerchi in lega da 18 e 20 pollici.

All’interno si trovano una serie di caratteristiche uniche. Per esempio, è dotata di un quadro strumenti digitale TFT-LCD, un display per il sistema infotainment da 12,3 pollici e un grande Head-Up Display che è tre volte più grande di quello della Mazda CX-30. C’è anche un intrigante sistema che regola la posizione di guida utilizzando una telecamera per rilevare la posizione degli occhi del guidatore e un input sulla loro altezza per regolare automaticamente il sedile, il volante, l’Head-Up Display e gli specchietti retrovisori nella posizione perfetta.

La Mazda CX-60 offre anche tanto spazio. Con i sedili posteriori in posizione verticale, può trasportare 570 litri e si sale fino a 1.148 litri con i sedili posteriori ripiegati.

I MOTORI

Mazda non ha confermato le specifiche per tutti i mercati, sappiamo che il CX-60 sarà disponibile con tre opzioni di motore in Europa. Il primo di questi propulsori è il primo ibrido plug-in di Mazda che accoppia una versione modificata del suo preesistente motore a benzina SkyActiv-G a quattro cilindri da 2,5 litri con un motore elettrico e una batteria agli ioni di litio da 17,8 kWh. Il 2,5 litri eroga 189 CV (141 kW) a 6.000 giri/min e 261 Nm di coppia, mentre il motore elettrico aggiunge altri 134 CV (100 kW) e 250 Nm, per un totale di 323 CV (241 kW) e 500 Nm. Questo rende la Mazda CX-60 PHEV l’auto stradale più potente che Mazda abbia mai prodotto.

La Mazda CX-60 PHEV offre fino a 60 km di autonomia ibrido solo elettrico e la batteria può essere caricata completamente in quattro ore tramite la normale ricarica AC. Il consumo combinato WLTP è di soli 1,5l/100 km con le ruote da 18 pollici e 1,6l/100 km con le ruote da 20 pollici.

ULTIMI POST