Home anteprime Bugatti e Rimac per la prima Supercar Elettrica

Bugatti e Rimac per la prima Supercar Elettrica

0
143

Bugatti e Rimac dietro l’auto elettrica più veloce del mondo? È molto possibile, e questo nuovo rendering esclusivo di Autocar vi dà un assaggio di come sarà.

Il produttore francese, meglio conosciuto per le sue Veyron e Chiron da record mondiali, potrebbe collaborare con Rimac per costruire la supercar elettrica più veloce del mondo.

Questo rendering esclusivo immagina la prima Bugatti completamente elettrica come una versione più elegante della Bolide – una supercar solo da pista che utilizza il motore W16.

La supercar presenta un frontale piatto, anche se con un’aerodinamica meno aggressiva, per aiutare l’elettrica a ridurre la resistenza per migliorare la sua velocità massima e l’accelerazione.

Per lo stesso motivo, la massiccia ala posteriore è sparita, anche se i passaruota restano decisamente massicci.

RIMAC E BUGATTI PER LA SUPERCAR

La prima Bugatti elettrica potrebbe utilizzare la configurazione a quattro motori della Rimac Nevera.
Bugatti ha l’opportunità di sviluppare la sua nuova auto elettrica in collaborazione con il produttore di supercar croato Rimac e c’è una ragione per questo. Bugatti è un membro del gruppo Volkswagen, che comprende anche Porsche. Porsche possiede il 24% di Rimac, e ci sono anche voci di una vendita di Bugatti a Rimac da parte del Gruppo Volkswagen nel 2020.

Se Bugatti dovesse collaborare con Rimac per la sua prima auto elettrica, potrebbe usare una versione del motore usato nella Rimac Nevera, uscita recentemente.

La supercar elettrica è dotata di quattro motori elettrici, uno per ogni ruota, che producono 1.914 CV e 2.300 Nm di coppia. La versione Bugatti probabilmente crescerà ulteriormente nei dati tecnici con più lavoro di sviluppo e con la forza finanziaria del gruppo Volkswagen.

Come tale, potrebbe battere il tempo 0-100 km/h della Rimac Nevera di 1,85 secondi – forse anche più vicino al secondo netto – e vantare una velocità massima superiore ai 400 km/h.

BATTERIA E MOTORI

Come la Rimac Nevera, la Bugatti supporterà probabilmente 500kW di ricarica
La Rimac Nevera utilizza una batteria da 120 kWh per circa 400 km autonomia, quindi aspettatevi che la Bugatti si avvicini a questo dato.

La Rimac Nevera supporta anche la ricarica veloce a 500kW. Questo permette all’auto croata di passare dal 20% all’80% di carica in soli 19 minuti.

Non aspettatevi di vedere una Bugatti completamente elettrica almeno fino al 2025, e quando arriverà, probabilmente costerà più di quanto potreste nascondere sotto il vostro divano. Lecito immaginare un prezzo intorno ai 4 milioni di euro.