HomeblogFord e GM: bilanci in bilico con la crisi dei chip

Ford e GM: bilanci in bilico con la crisi dei chip

Ford e General Motors bilanci in bilico quanto a entrate e profitti a causa della crisi dei chip.

Ford ha comunicato i suoi guadagni del terzo trimestre confermando che ha generato 1,8 miliardi di dollari di utile netto su un fatturato di 35,7 miliardi di dollari. Questo rappresenta un calo approssimativo del 5% rispetto ai 37,5 miliardi di dollari di entrate riportate nel terzo trimestre del 2020.

Inoltre, i guadagni rettificati di Ford prima degli interessi e delle tasse sono stati di 3 miliardi di dollari nel periodo luglio-settembre. Questo riporta un calo rispetto ai 3,7 miliardi di dollari durante il terzo trimestre del 2020.

I NUMERI DELLA CRISI DEL SETTORE AUTOMOTIVE

General Motors ha riportato 2,4 miliardi di dollari di utile netto durante il terzo trimestre con un fatturato di 26,8 miliardi di dollari. Si tratta di un notevole calo, ben il 25% rispetto al 2020, quando ha riportato 4 miliardi di dollari di utile netto e 35,5 miliardi di dollari di entrate. GM ha anche venduto il 27% di auto in meno durante nell’ultimo trimestre rispetto al 2020.

“Il trimestre è stato impegnativo a causa delle continue pressioni sui semiconduttori … ma include anche risultati molto forti da GM Financial, l’accordo sui costi di richiamo che abbiamo raggiunto con il nostro fornitore e partner JV LG Electronics, e le rendite dalle nostre joint venture in Cina”, ha detto l’amministratore delegato di GM Mary Barra.

L’accordo da 1,9 miliardi di dollari di GM con LG per coprire il costo del richiamo della Chevrolet Bolt è stata una grande vittoria per la casa automobilistica. La CNN riporta che l’accordo ha prodotto un guadagno netto di 700 milioni di dollari per GM.

ULTIMI POST