HomeanteprimeNuova Toyota GR Corolla 2022, il Rendering in Anteprima

Nuova Toyota GR Corolla 2022, il Rendering in Anteprima

È chiaro che Toyota vuole imbottigliare la magia della GR Yaris e venderla in quante più varianti possibili. Si dice che il motore e il pacchetto di trasmissione ispirati al rally si faranno strada nella Corolla che potrebbe affacciarsi al mercato come un rivale più maturo e sicuro della folle Honda Civic Type R.

Stiamo aspettando con il fiato sospeso di vedere esattamente come sarà la hot hatch, quindi il rendering di Paultan.org ci aiuta a farci una prima idea. Il risultato è una macchina dall’aspetto piuttosto cattivo che aggiunge al suo aspetto una serie di dettagli specifici.

Il frontale riprende le linee dalla GR 86, rivelata di recente, con una massiccia griglia inferiore rovesciata e prese d’aria verticali agli angoli. C’è anche una grande presa d’aria sul cofano in stile Subaru WRX, anche se non aspettatevi che l’auto di serie la prrveda dato che anche la GR Yaris non ne ha una. Sotto il cofano è atteso il motore turbo a tre cilindri da 1,6 litri G16E-GTS della Yaris con un genroso intercooler frontale.

LA CATTIVERIA DELLA GR YARIS

Spostandoci sulla fiancata si possono notare i bei cerchi a otto razze della Yaris GR. Sono alloggiati all’interno di parafanghi deliziosamente svasati, che sono in linea con le voci secondo cui la versione GR sarà 20 mm più larga della Corolla di serie. Nella parte posteriore si nota un grande diffusore con doppi terminali di scarico rotondi, un altro spunto di design tratto dalla Yaris GR affiancato da un paio di prese d’aria (probabilmente finte, purtroppo) sul paraurti.

La vera GR Corolla dovrebbe avere una potenza di fuoco più che sufficiente per giustificare i succosi ornamenti estetici – il motore della GR Yaris produce 272 CV e 370 Nm di coppia in Giappone.

Purtroppo, la più grande e pesante Corolla non dovrebbe ricevere più potenza. Il motore è già abbastanza al limite così com’è. Speriamo che il sistema di trazione integrale della Yaris, che può inviare fino al 70% della coppia alle ruote posteriori, sia sufficiente a compensare la differenza di potenza rispetto alle rivali. Atteso un cambio manuale a sei velocità quale unica opzione.

ULTIMI POST