Flixbus riparte dopo il Lockdown, i collegamenti

Dopo uno stop di due mesi, Flixbus riprenderà a operare il 28 maggio con i primi collegamenti in Germania e in altri paesi europei. Anche per il viaggio valgono le consuete norme igieniche: protezione obbligatoria della bocca e rispetto della distanza di sicurezza di 1,5 metri. Eppure, come riporta il quotidiano tedesco Handelsbaltt, tutti i posti a sedere degli autobus potranno essere occupati. Non ci saranno posti liberi obbligatori su treni e aerei.

André Schwämmlein, cofondatore e amministratore delegato di Flixmobility, ha fatto notare all’Handelsblatt che Flixbus si muove nel quadro della regolamentazione. Nonostante le discussioni, non sarà obbligatorio a tenere posti liberi nel mezzo. “Nessun mezzo di trasporto può essere gestito in modo economico utilizzando solo il 50% della capacità disponibile, ha sottolineato Schwämmlein. “Dobbiamo fare tutto il possibile per garantire la massima sicurezza ai passeggeri”.

Le misure di sicurezza anti Covid-19 comprendono il controllo digitale dei biglietti e disinfettanti che vengono forniti a tutti i passeggeri a bordo. Indossare una protezione per la bocca e il naso è obbligatorio quando si sale e si scende, così come durante tutto il viaggio. Per il momento, la salita e la discesa dai mezzi dovranno avvenire solo attraverso la porta posteriore dell’autobus. Gli autobus saranno accuratamente disinfettati dopo ogni viaggio.

Flixbus lavora a stretto contatto con le autorità sanitarie e governative, assicura Schwwämmlein, e segue i loro consigli. Le misure igieniche vanno oltre i requisiti di legge.