HomeanteprimeNuova Dacia Sandero 2020, motori, dotazioni e foto spia

Nuova Dacia Sandero 2020, motori, dotazioni e foto spia

Lanciata nel 2012 e rinnovata nel 2016, la seconda generazione della Dacia Sandero uscirà presto di scena per essere sostituita da un modello molto più moderno.

Abbiamo già visto i prototipi della nuova Dacia Sandero in giro ma quelle pubblicate dagli amici di Carscoops.com la ritraggono come mai fino ad ora. A suo agio sulla neve l’auto rivela nuovi dettagli che trasudano dal camuffamento sassottigliato.

Ecco che riusciamo ad individuare parti della griglia superiore, l’intera griglia inferiore. Si notano i nuovi paraurti con finiture dedicate ai fendinebbia.

La griglia inferiore è completamente scoperta, rivelando una trama a nido d’ape. La griglia superiore sembra adottare un design simile al nuovo Duster.

Sfortunatamente, il resto della carrozzeria rimane pesantemente mimetizzato, compresi i fari e i fanali posteriori. Tuttavia, a giudicare dalle firme a LED visibili.

All’interno, il portello del bilancio dovrebbe fare un passo avanti grazie ai quadri presi in prestito dal Duster, a nuovi rivestimenti e materiali, nonché a un touchscreen centrale di medie dimensioni.

Come sappiamo la nuova Dacia Sandero 2020 utilizzerà una versione semplificata della piattaforma CMF-B adottata dalle ultime Renault Clio, Captur e Nissan Juke. Secondo Argus questa piattaforma consentirà a Dacia di utilizzare il motore ibrido E-Tech da 1.4 che ha recentemente debuttato sulla Clio.
Mentre l’ibrido sarà in cima alla gamma, la nuova Dacia Sandero 2020 dovrebbe anche essere dotata di un 3 cilindri SCe aspirato da 1.0 da 75 CV, un 3 cilindri turbo TCe da 1.0 da 100 CV e il diesel dCi Blue da 1,5 litri da 85 CV. A differenza della Dacia Duster, la Sandero non avrà accesso all’unità benzina turbo-quattro da 1,3 litri. Ci aspettiamo anche propulsori mild hybrid.
La nuovissima Dacia Sandero debutterà probabilmente ad ottobre al Salone dell’Auto di Parigi 2020.

spot_img

ULTIMI POST