L’ex Nissan Carlos Ghosn rischia l’estradizione in Giappone

Condividi

Il Libano e il Giappone dovranno decidere entro 40 giorni se il fuggitivo Ceo di Renault-Nissan Carlos Ghosn verrà estradato in Giappone o processato in Libano.

Citando una fonte giudiziaria e una fonte vicina a Ghosn, Reuters riferisce che il Giappone ha chiesto al Libano di chiarire quali documenti devono inviare per integrare la loro richiesta ufficiale di estradizione.

Giappone e Libano non hanno un accordo di estradizione, con quest’ultimo che in genere non consegna i propri cittadini alle autorità estere. Secondo le regole del Libano, le due parti devono raggiungere un accordo entro 40 giorni.

Ghosn è fuggito in Libano il mese scorso dal Giappone dove era in attesa di processo accusato di cattiva condotta finanziaria. Di recente è stato interrogato dai pubblici ministeri libanesi che gli hanno confiscato il passaporto e gli hanno imposto un divieto di viaggio.

Condividi